HOME Articoli

Lo sai che? È transazione anche se il creditore accetta un pagamento a rate

Lo sai che? Pubblicato il 31 ottobre 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 31 ottobre 2013

Non è necessario che le reciproche concessioni abbiano un peso identico: è sufficiente, pertanto, che il creditore rinunci ad ottenere l’immediato pagamento e acconsenta al pagamento rateizzato.

Perché si possa parlare di un atto di transazione non è necessario che le parti si accordino per una riduzione della somma che il debitore deve corrispondere al creditore; la transazione, infatti, ricorre anche nell’ipotesi in cui venga accordata al debitore una dilazione del pagamento (a rate).

Come noto (leggi l’articolo “Transazione: cos’è?”), la transazione è un accordo – ossia un vero e proprio contratto – con cui due o più parti pongono fine a una controversia (già sorta o che sta per sorgere) attraverso “reciproche concessioni”. Dunque, entrambi i soggetti devono “rinunciare a qualcosa”.

Ebbene, secondo il recentissimo pensiero della Cassazione [1], è sbagliato ritenere che le concessioni si configurino solo tutte le volte in cui viene ridotto il prezzo da corrispondere (il capitale o gli interessi). Ai fini della configurabilità della transazione non è necessario che le rispettive rinunce delle parti abbiano un peso equivalente: basta la comune volontà di evitare una causa e che l’accordo intervenga su di una questione controversa.

Pertanto, poiché l’obbligo di corrispondere una somma (cosiddetta “obbligazione pecuniaria”) deve essere, di regola, eseguito in un’unica soluzione e il creditore ha il diritto a esigere il pagamento integrale e immediato, se quest’ultimo acconsente a una dilazione ha di fatto effettuato una “concessione”. Ed ecco, quindi, che anche in questo caso si configura una vera e propria transazione.

note

[1] Cass. sent. n. 20160/2013.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI