Diritto e Fisco | Articoli

Trattore agricolo difettoso: quale garanzia?

18 Gennaio 2020
Trattore agricolo difettoso: quale garanzia?

Un anno fa, acquistai un trattore agricolo che mi diede fin da subito problemi di funzionamento. Col passare del tempo, sono emersi anche altri difetti: mi spetta una garanzia?

Prima di rispondere al quesito del lettore, è innanzitutto necessario precisare che al caso di specie non si applica la normativa di favore prevista per gli acquisti effettuati dai consumatori per scopi privati/personali (garanzia biennale). Poiché l’acquisto di un macchinario agricolo è funzionale all’attività professionale/imprenditoriale, al fine di verificare se può operare la garanzia, occorre fare riferimento al codice civile e alle eventuali clausole negoziali stipulate con il venditore.

Ai sensi dell’art. 1490 c.c., il venditore è tenuto a garantire che la cosa venduta sia immune da vizi che la rendano inidonea all’uso a cui è destinata, o ne diminuiscano in modo apprezzabile il valore. Gli eventuali vizi devono essere denunciati dal compratore, a pena di decadenza, entro otto giorni dalla scoperta, salvo il diverso termine stabilito dalle parti. L’azione si prescrive in un anno dalla consegna.

Inoltre, ai sensi dell’art. 1512 c.c., se il venditore ha garantito per un tempo determinato il buon funzionamento della cosa venduta, il compratore, salvo patto contrario, deve denunziare al venditore il difetto di funzionamento entro trenta giorni dalla scoperta, sotto pena di decadenza. L’azione si prescrive in sei mesi dalla scoperta.

In presenza di vizi del bene, il compratore può domandare, entro un anno, a sua scelta la risoluzione del contratto o la riduzione del prezzo.  In caso di risoluzione del contratto il venditore deve restituire il prezzo e rimborsare al compratore le spese e i pagamenti legittimamente fatti per la vendita. Il compratore deve restituire la cosa, se questa non è perita in conseguenza dei vizi.

Resta fermo, in ogni caso, il diritto del compratore al risarcimento del danno, qualora il venditore non provi di avere ignorato senza colpa i vizi della cosa.

La garanzia legale di 1 anno può essere derogata o diminuita dal contratto di compravendita, con clausola espressa.

Nel caso di specie, occorre, innanzitutto, verificare cosa dispone il contratto di compravendita in tema di garanzia. Occorre poi sapere se il lettore ha formalmente denunciato i vizi del macchinario agricolo entro 8 giorni dalla scoperta. Se non lo ha fatto, è, purtroppo, decaduto dalla garanzia.

Il consiglio, in ogni caso, è quello di inviare al venditore una diffida ad adempiere e messa in mora (a mezzo raccomandata a/r o pec) in cui il lettore descriva i vizi del bene e il suo cattivo funzionamento, richiedendo il risarcimento del danno (almeno pari alle spese che dovrebbe affrontare per la riparazione).

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Maria Monteleone



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube