Diritto e Fisco | Articoli

Trasferire soldi da conto corrente a Paypal

8 Febbraio 2020 | Autore:
Trasferire soldi da conto corrente a Paypal

Paypal è un sistema sicuro per effettuare transazioni online: i costi, la registrazione, il funzionamento e le modalità per trasferire soldi sul conto Paypal.

In un’epoca digitale come la nostra sono sempre più frequenti i casi di acquisti effettuati online. Basti pensare che soprattutto in corrispondenza delle festività natalizie, in molti si rivolgono alla rete per comprare i regali anziché recarsi personalmente nei negozi. Sia per mancanza di tempo sia perché su internet è possibile, a volte, trovare gli stessi articoli a prezzi decisamente inferiori di quelli praticati negli esercizi commerciali, il fenomeno dell’e-commerce è in costante ascesa. Ma per via telematica si acquistano anche biglietti aerei o del treno, si effettuano prenotazioni di visite guidate nei musei o nelle città d’arte, si ricevono donazioni, tanto per fare solo qualche esempio. Il tutto cliccando semplicemente su un bottone.

Proprio in quest’ottica si inserisce Paypal, un nuovo sistema di pagamento, che rappresenta una delle soluzioni più sicure presenti online, per comprare e prenotare sul web. Si tratta di una sorta di banca virtuale tramite la quale si possono trasferire soldi in perfetta sicurezza. Ovviamente, per pagare i prodotti o i servizi acquistati è indispensabile che su Paypal vi sia liquidità. Pertanto, coloro che intendono avvalersi dello strumento, devono necessariamente sapere come trasferire soldi da un conto corrente a Paypal. Va comunque precisato che le operazioni tramite Paypal avvengono in tempo reale e senza alcun costo di commissione.

Inoltre, il beneficiario del pagamento, anche lui intestatario di un conto Paypal, nel momento in cui lo riceve, non viene a conoscenza dei dati della carta di credito del soggetto che lo effettua in quanto ne visualizza solo il nominativo e l’indirizzo e-mail.

Quali vantaggi offre Paypal

Oltre ad essere un metodo di pagamento sicuro e efficace da utilizzare, Paypal garantisce nei negozi associati – come ad esempio eBay, Kijiji, ecc. – la protezione degli acquisti effettuati fino ad un massimo di 350 euro.

Pertanto, il cliente ha diritto al rimborso nel caso in cui la merce non dovesse arrivare oppure nel caso in cui venisse consegnato un prodotto con caratteristiche diverse da quelle descritte sul sito.

In particolare poi, per i viaggi, è stata pensata una copertura assicurativa che copre gratuitamente una persona fino a 300 euro in caso di annullamento. In tal modo si cerca di incentivare la scelta di Paypal come modalità di pagamento di pacchetti vacanze online.

Quanto costa Paypal

I costi di Paypal sono assai ridotti e limitati a determinate circostanze.

Nello specifico:

  1. l’apertura del conto e l’acquisto di beni e servizi sono gratuiti;
  2. parimenti è gratuito l’invio di denaro tramite Paypal o conto bancario;
  3. se l’invio è effettuato con carta di credito, la tariffa è del 3,4% + 0,35 euro. Ad esempio, se si inviano 100 euro tramite carta di credito, la tariffa è di 3,75 euro (3,4 euro + 0,35 euro).
  4. per i pagamenti ricevuti, si paga il 3,4% + 0,35 euro.

Tuttavia, se arriva un pagamento e non si vuole accettare la tariffa, si può rifiutare l’operazione.

Il trasferimento di denaro da un conto Paypal alla banca o a una carta prepagata è gratuito mentre per le altre carte è previsto un costo di 1 euro per somme inferiori a 100 euro.

Come funziona Paypal

Per potere concretamente utilizzare Paypal, bisogna innanzitutto creare un account, collegandosi all’indirizzo www.paypal.com. Nella pagina che si apre occorre cliccare su “registrati”, in alto a destra, e scegliere se aprire un conto per uso personale o per business.

Dopo avere cliccato su “continua”, vanno inseriti i dati richiesti (Paese, nome, cognome nel caso di privati) oltre al proprio l’indirizzo email e alla password di almeno 8 caratteri, che serve per accedere al conto personale. Successivamente, bisogna creare il conto, associando a Paypal il proprio conto corrente bancario o una carta.

Come collegare un conto bancario su Paypal

Per collegare un conto bancario su Paypal, va cliccato su “collega conto bancario o carta” e nella finestra successiva su “collega un conto bancario”. Quindi, va digitato il codice Iban nell’apposito campo e cliccato “continua”.

Bisogna poi, confermare la propria identità attraverso la ricezione di un sms o di una telefonata sul cellulare. Dopo avere selezionato la modalità preferita per la conferma, va specificato il numero dove si desidera essere contattati; quindi, va pigiato su “continua” e successivamente va inserito il codice che si è ricevuto tramite sms o telefonicamente.

A questo punto vengono depositati sul conto corrente due piccole somme (massimo di 1 euro) a cui sono associati due codici. Controllando sul proprio estratto conto bisogna rintracciare gli accrediti e i codici. Andando, poi, nella sezione “portafoglio” di Paypal, va cliccato sul nome del conto e selezionata l’apposita voce per confermare il conto corrente. Per concludere, vanno inseriti gli importi dei due accrediti ricevuti.

E’ opportuno sapere che il conto non avrà un numero ma sarà identificato dall’indirizzo di posta elettronica associato. Per inviare e ricevere pagamenti, va confermato l’indirizzo e-mail.

Come collegare una carta su Paypal

Nel caso si voglia associare una carta su Paypal, nell’apposita sezione “collega conti bancari o carte” va cliccato su “collega carta”. Si apre una sezione dove vanno inseriti tutti i dati della carta di credito ovvero di una prepagata o del bancomat. Vanno, quindi, compilati relativi campi e, premendo su “salva,” si aggiunge la carta come metodo di pagamento.

E’ possibile associare fino ad un massimo di 8 carte, collegandole una alla volta su Paypal. Per scegliere quella preferita per effettuare i pagamenti, occorre indicarne i dati cliccando su “imposta come preferito” nell’apposita sezione “metodo preferito per pagare online”.

Come trasferire soldi da un conto corrente a Paypal

Una volta completata la registrazione, si possono trasferire soldi da un conto corrente a Paypal effettuando un bonifico.

In tal caso, occorre:

  • collegarsi al sito internet, digitando l’indirizzo www.paypal.com;
  • quindi, cliccare su “invio” dalla tastiera del computer;
  • pigiare su “accedi”;
  • riempire i campi visualizzati, inserendo l’indirizzo e-mail e la password;
  • premere nuovamente su “accedi”;
  • nella schermata che si apre, selezionare la scheda “riepilogo”, che si trova in alto a sinistra;
  • a seguire, cliccare la voce “ricarica conto”;
  • prendere nota delle coordinate bancarie che appaiono nella pagina web successiva. Nello specifico bisogna appuntare il nome del beneficiario, la banca alla quale indirizzare i soldi, il codice Iban e il codice Bic.

A questo punto, è possibile disporre un bonifico direttamente dalla propria banca, utilizzando le coordinate bancarie precedentemente annotate e inserendo come causale “ricarica”. Il bonifico può essere effettuato recandosi personalmente presso il proprio istituto di credito oppure utilizzando il servizio di home banking.

Sia nel primo sia nel secondo caso la transazione è gratuita ed occorrono due/tre giorni lavorativi affinché il trasferimento di denaro sia completato.

E’ opportuno evidenziare che il bonifico deve essere effettuato da un conto intestato alla stessa persona del conto Paypal, come previsto dalla legge antiriciclaggio. Quindi, non è possibile ricevere bonifici di terzi sul conto Paypal.

Come effettuare pagamenti tramite Paypal

La procedura per pagare tramite Paypal è facile ed accessibile a tutti. In più se si comprano beni o servizi in area euro, il servizio è anche gratis. L’acquisto nei negozi online avviene scegliendo questa opzione di pagamento, se il sito la prevede, cliccando sull’icona corrispondente.

Bisogna poi, inserire le proprie credenziali, cioè:

  1. indirizzo e-mail;
  2. password.

A pagamento concluso si riceve una mail con un riepilogo della transazione conclusa.

E’ possibile pagare anche tramite il pannello del servizio.

In tal caso, occorre:

  • andare su “invia e richiedi”;
  • nella schermata che si apre, selezionare la voce “pagare beni o servizi”;
  • compilare il modulo, inserendo l’e-mail o il numero di cellulare del beneficiario del pagamento e l’importo della somma da pagare;
  • premere “avanti” per verificare ed autorizzare la transazione.

Quali sono gli altri modi per trasferire soldi su Paypal

Esistono altri modi per trasferire soldi su Paypal ovvero per effettuarne la ricarica oltre a quello già sopra esaminato.

Richiesta di pagamento

Innanzitutto, il soggetto titolare di Paypal può ricaricare, richiedendo pagamenti ad altri utenti del servizio, che gli devono soldi (ad esempio, quale compenso per un lavoro svolto o a titolo di restituzione di un prestito).

Per fare ciò deve accedere alla pagina iniziale di Paypal, fare il login e pigiare prima su “invia e richiedi” e successivamente su “richiedi”. Successivamente deve compilare il campo relativo all’indirizzo e-mail o al nome della persona dalla quale desidera ricevere soldi sul proprio account Paypal e quello relativo alla somma richiesta.

Può anche aggiungere un messaggio da associare alla richiesta di pagamento e concludere l’operazione pigiando su “richiedi denaro”.

A questo punto, il destinatario della richiesta riceve un messaggio di notifica sul proprio indirizzo di posta elettronica in precedenza indicato. Se non è iscritto a Paypal viene invitato a creare un account.

Il creditore può anche sollecitare il pagamento, collegandosi al sito di Paypal e pigiando su “cronologia” al fine di ritrovare la precedente richiesta. Poi, basta premere su “invia un promemoria” e l’operazione è conclusa.

Paypal.me

Per ricaricare Paypal tramite Paypal.me bisogna creare un link personalizzato. Occorre accedere al sito www.paypal.me e pigiare su “crea il tuo link paypal.me”. Nella schermata che si apre, va compilato il campo relativo a “immetti il tuo link”, digitando la parte finale del link che si intende utilizzare.

Successivamente, va premuto su “crea link” e va specificato il motivo per il quale si vuole usufruire del servizio, scegliendo fra “amici e familiari” e “beni e servizi”. Dopodiché, bisogna cliccare su “crea link” e su “vedi il tuo link”. Basta, poi, copiare ed incollare quanto si trova nella barra degli indirizzi della nuova scheda che si apre nel browser ed inviare il collegamento ai propri conoscenti in modo tale da inviare loro le richieste di ricarica del conto Paypal.

Smartphone

Si può ricaricare Paypal anche attraverso il proprio smartphone, scaricando ed installando l’apposita app per iPhone, Android e Windows Phone. Una volta completata l’operazione, va effettuato l’accesso. Nella pagina che si apre compaiono due opzioni “invia denaro” o “richiedi denaro”.

Nel primo caso, è sufficiente inserire il proprio indirizzo e-mail associato a Paypal per effettuare la transazione.

Nel secondo caso, la procedura da seguire è identica a quella già esaminata quando si richiede il pagamento ad altri utenti di Paypal.

Cos’è la carta prepagata Paypal

La carta prepagata Paypal fa parte del circuito Mastercard ed è distribuita da Lottomatica. Può essere utilizzata per acquisti online o nei negozi abilitati Mastercard.

Per ricaricarla si possono adoperare diverse modalità:

  1. attraverso il proprio account Paypal; in tal caso basta andare sul browser del sito e cliccare su “trasferisci denaro”, indicando l’importo desiderato;
  2. nei punti vendita della rete Lottomatica, con una commissione 0,90 euro per importi inferiori a 400 euro; per quelli superiori, invece, l’operazione è gratuita;
  3. tramite bonifico bancario, abilitando l’Iban che si trova sul lato posteriore del documento o attraverso un bancomat del circuito QuiMultiBanca;
  4. trasferendo somme da carta a carta, Paypal o meno, collegandosi al sito di Lottomatica;
  5. trasferendo vincite dal conto gioco sempre di Lottomatica.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube