Arriva il divieto di fumare all’aperto

18 Gennaio 2020
Arriva il divieto di fumare all’aperto

Si parte con un’ordinanza che vieta il fumo alle fermate degli autobus, per arrivare al divieto generale entro il 2030 a Milano.

Per ora riguarderà a breve solo la zona delle fermate degli autobus nella città di Milano, ma il sindaco Sala prevede l’estensione generale del divieto a tutti i luoghi aperti, e il suo esempio potrebbe essere seguito da altre città italiane.

Oggi, l’agenzia stampa Adnkronos ci informa dell’iniziativa con cui entro il 2030 il Comune di Milano punta a vietare il fumo di sigarette all’aperto e, tra poco, lo vieterà alle fermate degli autobus.

“Entro il 2030 non permetteremo più di fumare all’aperto“, dice il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, incontrando i cittadini del quartiere Isola e rispondendo alle domande sul clima e sugli interventi per l’ambiente. “Da subito non lo permetteremo alle fermate degli autobus“, aggiunge e poi anche “in coda ai servizi pubblici, dove non si dovrebbe fumare“.

Parlando ai giornalisti, Sala ha spiegato che questa è “la visione della giunta”, tutto poi dovrà passare dal consiglio comunale ed è tutto parte del regolamento aria-clima. La questione delle fermate degli autobus e delle code può essere affrontata, invece, con un’ordinanza.

“Se approvato il provvedimento, conterrà la regolamentazione di tanti aspetti perché il vero rischio è che si riduca il discorso a traffico e riscaldamento ma c’è altro. Incidono anche il fumo, le pizzerie, gli ambulanti con i motori a benzina accesi. Bisogna fare tutti la propria parte”, conclude.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube