Poste Italiane lancia il nuovo codice QR Postepay

24 Gennaio 2020
Poste Italiane lancia il nuovo codice QR Postepay

Consentirà di effettuare i pagamenti digitali dal cellulare grazie a una semplice App del circuito Postepay, senza bisogno di Pos.

Poste Italiane lancia una nuova tecnologia per i pagamenti: è il QR Postepay, presentato oggi nel corso di una conferenza dove è stato illustrato il Piano Deliver 2022 che – come assicura alla nostra agenzia stampa Adnkronos l’amministratore delegato Matteo Del Fante – vuole “rispondere al meglio alle esigenze di 35 milioni di clienti in Italia nei settori finanziario, assicurativo, dei pagamenti, della telefonia e della logistica”.

Così ora “Poste Italiane – ha dichiarato l’ad – sta collegando le innovazioni prodotte all’interno, come la nostra soluzione di codice QR Postepay, per guidare con successo la transizione in Italia dai pagamenti in contanti a quelli digitali, con partnership con start-up tecnologiche specializzate, rese possibili dalla nostra nuova piattaforma informatica basata sull’Open Innovation”.

PostePay, leader riconosciuto nel settore dei pagamenti con oltre 27 milioni di carte in circolazione e oltre 1 miliardo di transazioni gestite nel 2019, ha sviluppato Codice Postepay, una nuova App basata sul codice QR. Progettato per servire milioni di esercenti, Codice Postepay offre un accesso immediato agli oltre cinque milioni di clienti che utilizzano attivamente l’app Postepay per i pagamenti. Codice Postepay offre, inoltre, agli esercenti una serie di funzioni tra cui la geo-localizzazione, l’integrazione nei programmi di fidelizzazione e di engagement di Postepay, inclusi sconti e programmi cash back, nonché trasferimenti di denaro su qualsiasi conto bancario. I clienti di Alipay, leader mondiale nei pagamenti digitali, potranno utilizzare i servizi offerti del codice QR in Italia tramite Postepay, grazie a un nuovo accordo.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube