Diritto e Fisco | Articoli

Ricorsi contro l’Inps per la richiesta di invalidità

11 ottobre 2011 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 11 ottobre 2011



Per poter avviare una causa contro l’Inps e ottenere l”invalidità civile, sarà necessario sottoporsi a una visita medica preventiva.

Per limitare il numero massiccio di ricorsi contro l’Inps che ogni anno ingolfano i Tribunali italiani, il Governo ha pensato di introdurre, a partire dal 1° gennaio 2012, una sorta di filtro (come quello del tentativo obbligatorio di mediazione). Chiunque voglia procedere al ricorso giudiziale per ottenere prestazioni di invalidità dall’INPS sarà obbligato ad effettuare una visita medica prima di avviare la relativa causa giudiziaria. La visita sarà disposta dal Tribunale con un consulente tecnico d’ufficio, quindi indipendente dalle parti.

E’ prevista inoltre l’automatica “estinzione” di tutte le cause relative a richieste di prestazioni di invalidità pendenti in primo grado al 31.12.2010, con valore non superiore a 500 euro: per questi giudizi si avrà l’automatico accoglimento delle richieste del ricorrente.

Secondo l’Esecutivo tale avrà un effetto deterrente notevole. Sono centinaia di milioni gli euro spesi ogni anno dall’Inps per le cause. La macchina giudiziaria è ‘appesantita’ in buona parte proprio dai contenziosi che riguardano la previdenza e l’assistenza. Ogni anno ne vengono presentati un milione e 200mila.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

1 Commento

  1. Nelle more della visita per la riconferma legge 104 vale il principio del silenzio assenso visto che il ritardo èda attribuire alla amministrazione e non al richiedente?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI