Cronaca | News

Bici elettriche potenziate, scatta il sequestro

25 Gennaio 2020
Bici elettriche potenziate, scatta il sequestro

Sequestrate a Bari bici elettriche modificate e truccate: potevano raggiungere i 60 km/h. Applicata la normativa sui ciclomotori. 

Sei biciclette elettriche, a pedalata assistita ma dotate di potenza superiore a quella consentita, dunque con caratteristiche tecniche tali da essere considerate dei veri e propri ciclomotori, sono state sequestrate oggi a Bari dai Carabinieri, per come ci informa l’agenzia stampa Adnkronos. L’operazione è avvenuta nel corso di controlli alla circolazione stradale effettuati nei giorni scorsi. Ai sequestri potrebbe seguire la confisca.

Una volta modificate alcune biciclette elettriche sono in grado di raggiungere anche i 60 chilometri orari, perdendo così le caratteristiche della bicicletta cosiddetta ‘a pedalata assistita’ e rientrando nella categoria dei ciclomotori per i quali la normativa prevede l’immatricolazione, il certificato assicurativo, la targa, l’obbligo per il conducente di indossare il casco protettivo e, non per ultimo, la patente di guida. Tutte violazioni che sono state contestate ai contravventori.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube