Partono i concorsi scuola per 64 mila posti

27 Gennaio 2020 | Autore:
Partono i concorsi scuola per 64 mila posti

Tre nuovi bandi in arrivo entro febbraio: uno per le scuole dell’infanzia e primarie e due per quelle medie e superiori, più un concorso per i prof di religione.

Sono tre i nuovi concorsi per la scuola che il nuovo ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, intende bandire entro febbraio per complessivi 64 mila posti: uno riguarderà gli insegnanti delle scuole dell’infanzia e primaria e due quelli delle scuole medie e superiori. Entro l’anno, inoltre, potrebbe esserci un altro concorso per gli insegnanti di religione.

Sono i risultati della prima attuazione del Decreto scuola che ha autorizzato 70 mila assunzioni complessive nella scuola e in questo ambito prevede anche lo svolgimento veloce di un concorso straordinario per 24 mila docenti precari.

Il ministro Azzolina aveva dato l’annuncio dei nuovi concorsi nei giorni scorsi in un post su Facebook: «Stiamo alacremente lavorando per bandire 24.000 posti sul concorso straordinario per la secondaria di primo e secondo grado e 25.000 sull’ordinario. C’è poi anche il concorso ordinario su infanzia e primaria. Qui il bando è pronto stiamo rivedendo la tabella dei titoli, per dare più valore al servizio. C’è da predisporre anche il concorso per i docenti di religione. Stiamo per bandire concorsi, insomma, per circa 70mila insegnanti. Non è cosa da poco».

Oggi in un’intervista al quotidiano Il Sole 24 Ore il ministro Azzolina ha confermato queste anticipazioni ed ha aggiunto che «I concorsi verranno banditi solo dove ci sono posti vacanti e disponibili», tenendo presente che «al Nord le graduatorie sono già esaurite da anni e al Sud invece sono ancora stracolme».

Il concorso per le scuole dell’infanzie e primarie riguarderà 13-15 mila cattedre, prevederà uno scritto ed un orale, cui si aggiungerà una prova preselettiva nelle Regioni in cui ci sarà un alto numero di domande.

I concorsi per scuole medie e superiori saranno due: uno straordinario e con modalità semplificate per 24 mila posti da docente riservato agli insegnanti precari con almeno 3 anni di servizio, anche non consecutivi, maturati tra l’anno scolastico 2008-2009 e quello 2019-2020; l’altro ordinario, aperto a tutti i neolaureati in possesso di almeno 24 Cfu, i crediti formativi necessari per l’insegnamento [1].

Infine, il ministro conta di bandire entro l’anno anche il concorso per i docenti di religione cattolica, anch’esso autorizzato  dal Decreto scuola: sarà di 5 mila posti, si svolgerà su base regionale e i partecipanti, oltre ai requisiti generali per l’insegnamento, dovranno essere muniti anche dell’idoneità rilasciata dal vescovo della diocesi di appartenenza.

note

[1] Art. 5 D.Lgs. 13 aprile 2017, n.59 e Decreto Miur del 10 agosto 2017.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube