Diritto e Fisco | Articoli

Sorpasso: dov’è vietato?

19 Febbraio 2020 | Autore:
Sorpasso: dov’è vietato?

Quando ed in quali punti della strada non si può superare un altro veicolo. Quali sono le eccezioni alla regola e le sanzioni per i trasgressori.

Quante volte ti sarà capitato di trovarti davanti quando sei al voltante una macchina che va troppo piano e che ti fa saltare i nervi, perché è ancora lontana dal limite di velocità. Magari un neopatentato, forse una persona che non conosce bene la zona o che sta cercando un parcheggio e ti costringe ad andare a 30 all’ora. Vorresti superarlo ma, quando non arriva un’auto di fronte, ti trovi la striscia continua che te lo impedisce. E fare la «manovra sporca» ti può costare una multa. Proprio per evitarla, cerchi di fare mente locale e di ricordare bene le regole che avevi imparato alla scuola guida: il sorpasso dov’è vietato? E dov’è consentito?

Rinfrescare la memoria non guasta mai. Specialmente quando si acquisiscono delle brutte abitudini al volante, si guida quasi in automatico e quando arriva un verbale a casa per qualche manovra sbagliata che nemmeno ricordiamo di aver fatto ci si stupisce pure. E siccome non manca mai chi pecca di eccesso di prudenza rallentando il traffico, creando delle code chilometriche e quasi provocando chi sta dietro a superare dove non deve, è il caso di ricordare dov’è vietato il sorpasso ma anche quali sono le eccezioni alla regola che consentono di oltrepassare una macchina senza rischiare la sanzione.

Ovviamente non si può dimenticare il fatto che rispettare le norme sul sorpasso è necessario non soltanto per evitare le multe ma anche per non mettere in pericolo la propria incolumità e quella degli altri automobilisti.

Sorpasso: cosa dice il Codice della strada?

La manovra di sorpasso è regolata dall’articolo 148 del Codice della strada che stabilisce quando si può e quando non si può superare un veicolo ma anche una persona o un animale che un conducente può trovare sulla carreggiata davanti a sé nel suo stesso senso di marcia.

Prima di tutto, il Codice spiega che cosa devi fare prima di effettuare un sorpasso, ovvero accertarsi che:

  • la visibilità ti consenta di compiere la manovra in totale sicurezza;
  • l’automobilista che ti precede si trovi nella tua stessa corsia e non abbia messo la freccia per svoltare a sinistra o per sorpassare a sua volta un altro veicolo;
  • nessuno abbia iniziato a compiere un sorpasso in senso contrario;
  • tu abbia lo spazio sufficiente per compiere la manovra in sicurezza e per rientrare sulla tua corsia senza pericoli.

Quindi, il Codice spiega che cosa devi fare durante il sorpasso, ovvero:

  • mettere la freccia per indicare che stai per iniziare la manovra;
  • portarti sulla sinistra del veicolo o della persona che stai per sorpassare;
  • superarlo decisamente tenendo l’adeguata distanza laterale;
  • riportarti a destra appena possibile badando bene a non creare pericolo o intralcio.

Sorpasso: quando è vietato

Sempre il Codice della strada stabilisce quando e dov’è vietato il sorpasso. Ad esempio, non è possibile compiere la manovra:

  • in prossimità o in corrispondenza delle curve, dei dossi o di altri punti della strada in cui c’è scarsa visibilità, a meno che tu stia circolando su una strada a due carreggiate separate, su una carreggiata a senso unico o con almeno due corsie con lo stesso senso di marcia e la segnaletica orizzontale lo consenta;
  • quando il veicolo che si intende sorpassare sta superando un altro veicolo oppure si trova in un passaggio a livello o in un semaforo e, per compiere la manovra, si deve invadere il senso opposto di marcia.

C’è, poi, il divieto di sorpasso negli incroci. Ma ci sono delle eccezioni. Infatti, è possibile superare un veicolo in un’intersezione quando:

  • l’automobilista da superare ha messo la freccia per girare a sinistra ed ha iniziato la manovra;
  • il sorpasso avviene in una strada a precedenza a due carreggiate separate, a senso unico o a due corsie con lo stesso senso di marcia e c’è l’apposita segnaletica orizzontale;
  • si vuole sorpassare una bicicletta, sempre che non si invada la corsia opposta;
  • la circolazione è regolata da semafori o da agenti del traffico.

In sintesi, il sorpasso è vietato:

  • se non si ha lo spazio sufficiente per compiere la manovra;
  • se il veicolo da sorpassare ha indicato di voler superare un’altra macchina o ha già iniziato la manovra;
  • se la segnaletica orizzontale riporta una striscia continua bianca singola o doppia;
  • se c’è l’apposito segnale verticale di divieto;
  • nei punti in cui la visibilità è limitata, come sulle curve o nei dossi;
  • negli incroci, tranne nei casi sopra citati;
  • a destra di un tram fermo per consentire ai passeggeri di salire o di scendere se non c’è la banchina;
  • se il veicolo da superare è fermo per dare la precedenza ad altri veicoli o per consentire ai pedoni di attraversare la strada;
  • in prossimità o in corrispondenza di un passaggio a livello senza barriere o senza semaforo.

Sorpasso: quando non è vietato

Nei casi che non rientrano in quelli appena segnalati il sorpasso non è vietato, a meno che ci sia una circostanza temporanea che lo impedisce, come può essere un periodo di lavori in corso che limita lo spazio sulla carreggiata.

Ci sono altre circostanze in cui ti può venire il dubbio se il sorpasso è legittimo oppure no. Può esserti utile, a questo proposito, sapere che superare un veicolo è consentito salvo specifiche controindicazioni:

  • in un centro abitato;
  • quando piove;
  • quando il veicolo da superare è un’auto della Polizia o un’ambulanza senza sirena e senza lampeggianti;
  • nelle ore notturne;
  • quando il veicolo da superare ha messo la freccia per accostare a destra;
  • sulla destra di un tram che sta viaggiando sul centro della strada se c’è spazio sufficiente per la manovra;
  • quando il veicolo da superare è un mezzo di soccorso con il solo lampeggiante giallo acceso (come ad esempio un carro attrezzi);
  • sulle curve o sui dossi nelle strade a senso unico, a carreggiate separate o a due corsie nello stesso senso di marcia.

Sorpasso: quando lo si può fare a destra?

Il Codice della strada vieta in linea di massima il sorpasso a destra. Tuttavia, anche in questo caso, ci sono delle eccezioni. È possibile compiere la manovra in questo modo:

  • quando il conducente del veicolo che si vuole superare ha segnalato che intende svoltare a sinistra oppure fermarsi a sinistra in una strada a senso unico;
  • quando il veicolo da superare è un tram che non circola su una corsia riservata e la larghezza della carreggiata a destra del binario lo consente. A meno che, come già spiegato, il tram sia fermo e non ci sia una banchina prevista per i pedoni che scendono e che salgono dal mezzo: in questo caso, il sorpasso è vietato.

Non è consentito – anche se, di fatto, molti dimenticano volutamente questa regola – il sorpasso a destra in autostrada: chi non rispetta questa norma, oltre alla multa, rischia 5 punti della patente.

Discorso ben diverso è quello del superamento (diverso dal sorpasso) a destra. Come precisato sul sito della Polizia di Stato, «la manovra di colui che prosegue la marcia sulla corsia di destra, nonostante la presenza di veicoli sulla corsia o sulle corsie di sinistra, non integra la manovra di sorpasso a destra ma solo quella di superamento da destra, che non è sanzionata».

Ti consigliamo, comunque, di leggere il nostro articolo con le ultime sentenze sul divieto di sorpasso a destra.

Sorpasso: cosa si rischia?

Detto tutto ciò, che cosa rischia chi effettua un sorpasso vietato? Ecco l’elenco delle sanzioni:

  • non prendere tutte le precauzioni prima di fare la manovra: multa da 80 a 308 euro e 3 punti della patente;
  • fare un sorpasso senza rientrare: multa da 80 a 308 euro e 5 punti della patente;
  • sorpassare un tram in modo non corretto: multa da 80 a 308 euro e 2 punti della patente;
  • accelerare mentre si viene sorpassati o andare a velocità troppo lenta e non far passare i veicoli che lo seguono: multa da 80 a 308 euro;
  • sorpassare a destra in autostrada: multa di 74 euro e 5 punti della patente. Se la manovra viene ripetuta nell’arco di due anni, sospensione della patente da 1 a 3 mesi;
  • sorpassare a destra un tram senza la banchina alla fermata per i pedoni, o compiere un sorpasso in prossimità di dossi, curve, incroci o passaggi a livello in cui è vietata la manovra o ad un veicolo che sta sorpassando un altro: multa da 162 a 646 euro;
  • sorpassare con un veicolo di massa a pieno carico superiore a 3,5 t nei luoghi in cui è vietato: multa da 318 a 1.272 euro.

Per quanto riguarda questi ultimi due punti, il Codice della strada prevede anche la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a 3 mesi e la decurtazione di 10 punti dalla patente.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube