Nuovi vertici per le Agenzie fiscali: le nomine del Governo

27 Gennaio 2020
Nuovi vertici per le Agenzie fiscali: le nomine del Governo

Cambiano i dirigenti ai vertici di Agenzia Entrate, Dogane e Monopoli e Demanio: ecco i nuovi nomi e le carriere dei tre maggiori organi del Fisco italiano.

Il Consiglio dei ministri di oggi ha approvato le nuove nomine per la direzione dei vertici delle Agenzie fiscali. La nostra agenzia stampa Adnkronos ci informa delle decisioni adottate dal Governo: all’Agenzia delle Entrate torna Ernesto Maria Ruffini; al Demanio è stato nominato Antonio Agostini, mentre  a Marcello Minenna andrà alle Dogane e ai Monopoli. Ecco le loro schede, con le specializzazioni ed i compiti svolti.

Agenzia Entrate

Così da oggi all’agenzia delle Entrate inizia il Ruffini ‘bis’. Si tratta infatti di un ritorno: Il  neo dirigente Ernesto Maria Ruffini è 51 enne, siciliano di nascita, romano d’adozione, laureato in giurisprudenza. Nel 2015 era stato nominato amministratore delegato di Equitalia, la società che si occupava della riscossione per conto dell’Agenzia delle entrate e dell’Inps e in seguito si è trasformata nell’attuale Agenzia entrate-Riscossione.

Nel 2016 diventa direttore dell’Agenzia delle Entrate e presidente dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione. Ha così diretto dal vertice entrambi gli organi, i due “bracci del Fisco italiano. Ora dopo poco più di un anno d’assenza torna alla guida della struttura. Il suo ultimo libro ‘L’evasione spiegata a un evasore’, tratta proprio uno dei tempi di punta del governo.

Agenzia Dogane e Monopoli 

Il nuovo dirigente dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, Marcello Minenna, 49 enne, barese, si descrive così:  “Sono un ‘civil servant’ esperto di matematica finanziaria ed economista”. Dopo la laurea in economia all’università Bocconi nel 1993 (voto 110 con lode), ha preso un master in matematica finanziaria alla Columbia University ed ha conseguitoil Ph.d all’università degli studi di Brescia.

E’ lungo l’elenco dei ruoli ricoperti, tra cui: docente presso Università Bocconi, direttore di analisi finanziaria presso la Consob, advisor presso la Cgil, Ph.d lecturer presso London Graduate School of Mathematical Finance.

In precedenza, è stato nel gruppo di lotta alla criminalità organizzata presso il ministero della Giustizia. Il commissario straordinario di Roma Capitale, prefetto Tronca, lo volle come membro della propria segreteria tecnica. In tale ambito ha curato il censimento degli immobili del Comune da cui hanno preso impulso gli accertamenti sull’Affittopoli romana.

Dal 6 luglio 2016 ha fatto parte della prima giunta di Virginia Raggi al Comune di Roma in qualità di assessore con deleghe al Bilancio, alle Partecipate, al Patrimonio, alle Politiche Abitative e alla Spending Review. Incarico dal quale si è dimesso il 1º settembre dello stesso anno. Minenna conta numerose pubblicazioni. Tra queste, “La moneta incompiuta. Il futuro dell’Euro e le soluzioni per l’Eurozona’.

Agenzia Demanio

Dallo spazio all’istruzione, passando per l’ambiente fino ad arrivare ora al Demanio. Antonio Agostini, classe 1964, laureato in giurisprudenza all’università la Sapienza di Roma, da quasi 30 anni è dirigente a palazzo Chigi. Dal 1992 al 2020 ha ricoperto diversi incarichi presso la presidenza del Consiglio dei ministri, tra cui assistente del presidente del Consiglio’ (1995-1996).

Agostini va a occupare una casella strategica nella scacchiera del governo. Il Demanio gestisce gli immobili dello Stato, gli stessi immobili che, almeno in parte, il governo vorrebbe dismettere per fare cassa. Con la legge di bilancio dello scorso anno è stata varato un piano straordinario di dismissioni immobiliari, per un totale di 1,25 miliardi di euro nel triennio 2019-2021

L’ultimo incarico, prima di andare a dirigere il Demanio è quello di coordinatore del Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica (Dipe). Prima era stato direttore generale per il coordinamento e lo sviluppo della ricerca al ministero dell’Istruzione (2009-2012); poi era passato al ministero dell’Ambiente, dove ha ricoperto la carica di responsabile per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza (2013-2016).

Dal 1999, inoltre, ha ricoperto diversi incarichi all’interno dell’Agenzia spaziale italiana, tra cui quello di segretario generale (nel 1999-2003 e 2007-2008), è stato componente dell’organo di valutazione e controllo strategico (2004-2006) e direttore (2008-2009).



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube