Politica | News

Sondaggio: ecco le ripercussioni della citofonata di Salvini

30 Gennaio 2020
Sondaggio: ecco le ripercussioni della citofonata di Salvini

Quali sono i giudizi degli italiani sulla citofonata di Salvini e quali effetti ha crisi del M5S sulle intenzioni di voto? Le risposte nel nuovo sondaggio di Agorà.

Questa mattina su Raitre, nella trasmissione televisiva Agorà, è stato diffuso il sondaggio Emg Acqua che, per come ci informa l’agenzia stampa Adnkronos, ha anzitutto riportato le intenzioni di voto degli italiani, ma ha anche acquisito giudizi sulla crisi del Movimento 5 Stelle con le dimissioni di Luigi Di Maio ed ha chiesto le opinioni dell’elettorato di centro-destra (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, per sapere come considerano la mossa di Matteo Salvini che, durante la campagna elettorale in Emilia Romagna, a Bologna nel quartiere Pilastro aveva citofonato ad una famiglia di tunisini chiedendogli se fossero spacciatrori di droga.

Le intenzioni di voto: tutti i partiti

Ecco i dati della rilevazione in onda oggi su Agorà di Raitre: Lega al 30,1 per cento, Pd al 21,2, M5S al 14,3%. Seguono Fratelli d’Italia all’11,5, Forza Italia al 6,1%, Italia viva al 5,1, ‘Azione’ di Carlo Calenda al 2,7, La Sinistra al 2,5, Più Europa all’1,8, Europa Verde all’1,8% e ‘Cambiamo!’ allo 0,9.

Rispetto al sondaggio della settimana precedente, la Lega mantiene la prima posizione ma scende dello 0,2%; il Pd, secondo partito, sale del 1,1%; il Movimento 5 Stelle perde lo 0,9% dei consensi; Fratelli d’Italia cresce dello 0,3%, mentre Forza Italia cala dello 0,4%; stabile Italia Viva di Matteo Renzi.

Il Movimento 5 Stelle

Divisi i giudizi degli italiani sulla scelta di Luigi Di Maio di dimettersi da leader politico del M5S e di farlo 4 giorni prima delle elezioni regionali in Emilia ed in Calabria: per il 38% ha fatto bene, per il 32% no; il 30% preferisce non rispondere. Ma sono soprattutto gli elettori del Pd (55%) e dei 5 Stelle (54%) a ritenere che le dimissioni siano state un errore, mentre al contrario il 48% degli elettori della Lega pensa che sia stata una scelta giusta.

Sul futuro del Movimento e sull’ipotesi di una scissione in due diverse formazioni – una in alleanza con il Pd e l’altra con la Lega – il 54% non è d’accordo e solo il 19% è favorevole (il rimanente 27% preferisce non rispondere); ma è sorprendente che tra gli elettori pentastellati la percentuale dei favorevoli alla scissione sale al 31%.

La citofonata di Salvini 

La citofonata di Salvini è stata un errore? La risposta del 68% del totale del campione (in questo caso limitato ai soli elettori di Lega, Fi e FdI) è: sì. Solo il 18%, invece, pensa che sia stata una mossa giusta. Gli aderenti alla Lega la pensano diversamente: per loro (56%) non è stata un errore, ma il 39% credono di sì.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube