Diritto e Fisco | Articoli

Come estinguere e cancellare l’ipoteca sulla casa

12 settembre 2013 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 12 settembre 2013



Quando e come si estingue l’ipoteca: una volta estinta, l’ipoteca viene cancellata dal registro immobiliare? La cancellazione è gratuita o è necessario rivolgersi al notaio? Ecco le risposte alle domande più frequenti in tema di ipoteca sugli immobili.

Prima di verificare i casi e le modalità di estinzione dell’ipoteca e della sua cancellazione occorre chiarire un punto, ossia la differenza tra “estinzione” e “cancellazione”, termini spesso fraintesi e utilizzati, erroneamente, come sinonimi.

L’estinzione dell’ipoteca comporta il suo annullamento. Ciò significa che l’ipoteca, una volta estinta, non vale più a garanzia del credito per il quale era stata iscritta. Tuttavia, nonostante l’estinzione, l’ipoteca potrebbe rimanere ancora iscritta sul registro immobiliare perché non ancora materialmente cancellata.

La cancellazione dell’ipoteca consiste, invece, nell’eliminazione definitiva di tutte le formalità iscritte nei registri immobiliari.

L’estinzione non comporta necessariamente la cancellazione dell’ipoteca dal registro immobiliare mentre la cancellazione comporta sempre l’estinzione dell’ipoteca.

Casi di estinzione dell’ipoteca

Detto ciò, l’ipoteca si estingue in uno dei seguenti casi [1]:

  • il creditore cancella l’ipoteca;
  • il creditore non provvede a rinnovare l’ipoteca decorsi venti anni dalla sua iscrizione;
  • si estingue l’obbligazione per la quale era stata iscritta l’ipoteca (per es. il debitore finisce di pagare il mutuo);
  • si distrugge l’immobile sul quale grava l’ipoteca [2];
  • il creditore rinuncia all’ipoteca;
  • scade il termine o la condizione ai quali l’ipoteca era stata limitata;
  • il tribunale emette il provvedimento con cui espropria il bene su cui grava l’ipoteca e ordina la cancellazione di quest’ultima.

Cancellazione dell’ipoteca

Una volta estinta l’ipoteca, l’interessato può chiederne la cancellazione[3] dal registro immobiliare in modo che l’immobile risulti pubblicamente libero da vincoli.

La cancellazione avviene con modalità differenti a seconda del tipo di ipoteca (volontaria o giudiziale).

Chi paga la cancellazione dell’ipoteca volontaria?

La cancellazione dell’ipoteca volontaria può essere ottenuta:

  • con modalità automatica e gratuita, a condizione che l’ipoteca sia stata iscritta a garanzia di un contratto di mutuo o finanziamento: la banca o (l’interessato stesso) comunica all’Agenzia del Territorio l’avvenuta estinzione dell’ipoteca affinché gli uffici competenti provvedano alla cancellazione;
  • mediante atto notarile: in questo caso è il notaio a comunicare l’avvenuta estinzione agli uffici competenti, presentando un atto che attesta il consenso del creditore alla cancellazione.
    Nel caso di mutui estinti dopo il 2 giugno 2007 [4], è la banca a dover spontaneamente inviare notifica dell’avvenuta estinzione del mutuo (e dell’ipoteca) all’Agenzia del Territorio, che procederà alla cancellazione del vincolo.

Chi paga la cancellazione dell’ipoteca giudiziale?

L’ipoteca giudiziale può essere cancellata solo tramite ordine del giudice, provvedimento che presuppone un’apposita procedura giudiziale.

note

 

[1] Art. 2878 cod. civ.

[2] Fatto salvo quanto previsto dall’art. 2742 cod.civ. in tema di indennità assicurativa.

[3] Art. 2882 cod. civ.

[4] La procedura semplificata automatica è stata introdotta dalla L. n. 40 del 2 aprile 2007 (cosiddetta Legge Bersani).

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

14 Commenti

  1. BUONASERA,
    HO COMPRATO UNA CASA ALL’ASTA. SU QUESTA CASA C’ERA UN’IPOTECA CHE RISULTA ANNULLATA MA NON CANCELLATA.
    IL TRIBUNALE AL MOMENTO DELLA VENDITA ALL’ASTA AVREBBE DOVUTO CANCELLARE DEFINITIVAMENT L’IPOTECA O DEVO ANDARE DA UN NOTAIO?
    NE SECONDO CASO, MI SAPETE INDICATIVAMENTE DIRE QUALI SONO I COSTI?
    GRAZIE

  2. vorrei dire ai signori che hanno espresso pareri tipo vergogna o ti potesse cascare la casa che gli immobili all’asta non appartengono più ai proprietari, ma alle banche, o ai tribunali, e l’asta è un mercato aperto a tutti.
    premesso questo ci sono casi in cui all’asta vi sono immobili di brava gente caduta in disgrazia, ma vi sono anche immobili di gente che ha preso un mutuo al 110% negli anni 2006/2008 e dopo aver pagato alcune rate (equivalenti all’affitto o poco più) hanno smesso di pagare.
    io per comperare casa ho messo da parte soldi nonostante un reddito molto basso, se altri hanno optato per pagare interessi alle banche (perchè con mutui al 100-110% non sei tu il proprietario ma la banca!!) si saranno repsi il rischio di doverlo perderlo.
    personalmente seguo il mercato delle aste e posso dire con certezza che un 20-30% degli immobili provengono da situazioni dove il proprietario non ha alcun interesse a riprenderselo, ne economico, ne affettivo. basta porre un po di attenzione.
    per semplificare oggi si vendono case al mercato libero a prezzi inferiori di quanto uno ha pagato (una mia amica vende l’appartamento a 150.000 euro e l’ha pagato nel 2009 208.000 euro), e nonostante il prezzo non riesce a vendere.
    se sentite gli agenti immobiliari vi diranno che il rpezzo oggi lo fa chi compra…..e pensate a quanti hanno bisogno di vendere e devono accontentarsi.
    a parte alcuni casi, non credo che si possa parlare di persone cadute in disgrazia, ma di vittime di un sistema, cha ha visto una parte di connazionali speculare prima sulla bolla immobiliare, e ora dover rimettercid ei soldi.
    pensate ancora che le aste siano così vergognose? pensate che le banche daranno pace al proprietario se non vendono? e spuntare un prezzo basso all’asta (che ripeto essere pubblica) non potrebbe essere un motivo di orgoglio verso un sistema bancario( la banca è la proprietaria) che per una volta realizza meno di quanto vorrebbe?
    okkio a giudicare
    nessuno di noi è vissuto su marte, e siamo tutti figli della stessa terra

  3. Lei scrive “La cancellazione dell’ipoteca volontaria può essere ottenuta: – con modalità automatica e gratuita, a condizione che l’ipoteca sia stata iscritta a garanzia di un contratto di mutuo o finanziamento: la banca o (l’interessato stesso) comunica all’Agenzia del Territorio l’avvenuta estinzione dell’ipoteca”, ma non è possibile per “l’interessato stesso” comunicare alcunché alla Agenzia delle Entrate (di cui fa parte quella del Territorio).. per questa informazione fuorviante, ho perso un po’ di tempo.. grazie.

  4. Io credo che Sauro Bornaccioni dovrebbe vergognarsi e pensare prima di scrivere quelle mostruosita’ ,perche’ chi compera una
    casa all’asta lo fa essenzialmente per scopi di lucro e sulle disgrazie di qualcuno meno fortunato, e’ un business che produce un arricchimento a tutto il sistema.

  5. o vinto un appello per una causa di lavoro e il giudice dice che le persone che mi anno citato devono pagare la cancellazione del ipoteca sulla casa dalla sentenza fatta ad febbraio ancora non e stato fato niente e siccome queste persone avevano l’avotato dello stato e tutto fermo cosa devo fare che tutto venga tolto

  6. io vorrei fare una domanda dove abito io una ditta edile ha acquistato il terreno dal comune per il doppio del suo valore hanno costruito 3 unita immobiliari con materiali presi dalle aziende presenti nel paese calcestruzzo mattoni pavimenti infissi ecc ecc
    non hanno pagato i fornitori tanto meno gli operai esterni che hanno realizzato gran parte della struttura
    oggi quegli immobili sono all’asta
    chi li ha costruiti aveva preso 450,000 € di mutuo per realizzarle inoltre ha accumulato oltre 600,000 € di debiti tra fornitori imprese ecc ecc tutte imprese che avevano dipendenti e facevano girare l’economia e ora stanno con le pezze al culo.
    ora quegli immobili stanno all’asta pero come ho letto nei messaggi precedenti all’asta c’è solo gente in disgrazia
    che magari poi scopri che ha comprato un locale in grecia a nome della moglie in separazione dei beni quindi intoccabile.
    non mi carica una pernacchia ma ci vorrebbe proprio.

  7. Buonasera purtroppo io sono una di quelle persone che avevo la casa( all’asta io e mio marito 50% lui avendo un’attività aveva un fido con una banca di 100.000mila euro ma con i tempi di adesso lavorava poco e la banca gli ha chiesto un rientro che lui non poteva dare così gli hanno pignorato il suo 50% ma avendo ancora acceso il muto la nostra banca è arrivata prima prendendo anche la mia parte ) chi ha comprato l’immobile per fortuna( prendiamomola cosi per non impiccarmi visto che ho tre bimbi piccoli ) ha coperto il mutuo e le spese (naturalmente la banca che ha creato il tutto non è riuscita a prendere niente e mio marito sarà debitore a vita rovinato visto che ha dovuto pure lasciare l’attività e avendo 50 anni nessuno lo vuole) ora chiedo abbiamo la divisione dei beni e io un lavoro possono chiederli a me ? E se in un futuro posso fare un altro mutuo a mio nome è fra quanto ? Grazie

  8. Salve ho ereditato un immobile sul quale gravano ipoteche come posso fare per venderlo?? posso accettare una caparra estinguere personalmente le ipoteche e successivamente concludere la vendita??

  9. Buongiorno, il mio fidanzato ha pagato tutto ciò che serviva per saldare un’ipoteca giudiziale che gravava su casa dei suoi genitori, sono passati 6 mesi e ancora l’ipoteca non è stata annullata.. Inoltre, questo mancato annullamento stà ostacolando un rogito che a quest’ora doveva già essere stato fatto.. come possiamo agire?
    Grazie mille
    Cordialmente

  10. Ipoteca giudiziale sulla casa,sono passati i vent’anni e il giudice si e’pronunciato x la cancellazione-QUANDO TEMPO PASSERA’DOPO LA SENTENZA DEL GIUDICE X LA CANCELLAZIONE?COME SAPERLO?GRAZIE-

  11. L’INVIDIA DELLA GENTE FALLITA CHE IDENTIFICA NELLA SFORTUNA I PROPRI FALLIMENTI PER CONSOLARSI E’ UNA GRAVE MALATTIA PSICOLOGICA.PENSASSERO A CURARSI…….

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI