Diritto e Fisco | Articoli

Quanto tempo impiega un bonifico?

6 Febbraio 2020 | Autore:
Quanto tempo impiega un bonifico?

Entro quando il beneficiario riceve i soldi sul suo conto corrente? La differenza tra l’operazione in banca e quella fatta in posta.

Con la stretta del Governo all’uso dei contanti, diventa sempre più diffusa la necessità di trasferire dei soldi e di effettuare dei pagamenti lasciandone traccia. Non sempre è possibile farlo con moneta elettronica, cioè con carta di credito o di debito oppure con un assegno. Il bonifico bancario o postale resta l’unica alternativa. Ma quanto tempo impiega un bonifico? Non è che si rischia di fare una figuraccia quando si dice ad un fornitore o a un dipendente «ti sto mandando il denaro o lo stipendio» e poi passano i giorni e nulla si muove nel conto del beneficiario?

La comodità del bonifico è quella di poter trasferire dei soldi da un conto all’altro con una semplice operazione allo sportello oppure da casa grazie al bonifico online. Un ulteriore vantaggio è quello di programmare i bonifici quando ci sono dei pagamenti che si ripetono ogni mese, come possono essere gli stipendi, gli abbonamenti ad un servizio o le utenze (in questo caso, anche con cadenza bimensile). Ci vuole, però, chiarezza su quanto tempo impiega un bonifico, per evitare dei ritardi nei pagamenti che possano comportare delle sanzioni.

La tempistica di un bonifico ha le sue variabili. Una può essere il tipo di operazione, cioè se la si fa verso un conto aperto nella stessa banca oppure in una banca diversa se non, addirittura, all’estero. Un’altra, la natura stessa del bonifico, vale a dire se è ordinario o si decide di farne uno istantaneo. Vediamo di seguito quanto tempo impiega un bonifico ad arrivare a destinazione.

Bonifico bancario allo sportello

Se capiti vicino alla filiale del tuo istituto di credito oppure non disponi del servizio di home banking, puoi fare il bonifico bancario allo sportello. Devi soltanto portare i soldi, consegnarli all’impiegato della banca ed effettuare l’ordine del bonifico, compilando l’apposito modulo con i tuoi dati e con quelli del destinatario e fornendo le coordinate bancarie del conto corrente del beneficiario.

Hai, inoltre, il vantaggio di non essere obbligato ad avere un conto corrente: basta, come detto, presentarsi in un qualsiasi istituto ed effettuare l’operazione che, oggi, praticamente tutte le banche accettano.

Se, invece, sei cliente della banca, è possibile effettuare il bonifico allo sportello anche tramite addebito sul conto corrente. Sarà l’istituto a prelevare i soldi ed a girarli sul conto del beneficiario.

Bonifico bancario online

Qui la procedura diventa più comoda, perché non devi uscire di casa in un giorno di pioggia, di vento forte o di afa schiacciante per fare il trasferimento del denaro. Il bonifico bancario online ti consente di effettuare l’operazione tramite Internet, da un pc, da un tablet o dal tuo smartphone.

Devi soltanto collegarti al sito della banca presso la quale hai aperto il conto corrente ed aprire l’apposito modulo su cui inserire:

  • i tuoi dati personali: nome, cognome, residenza, numero di documento di identità o di patente;
  • i dati di chi deve ricevere i soldi (privato o azienda che sia);
  • il codice Iban del beneficiario, vale a dire i suoi dati bancari;
  • il codice Swift se si tratta di un bonifico bancario verso un conto estero (serve ad identificare la banca del destinatario);
  • la causale, cioè il motivo per cui viene fatto il bonifico.

Non sottovalutare quest’ultima informazione, cioè la causale. Precisare la ragione per cui stai trasferendo dei soldi dal tuo conto ad un altro permette al Fisco di capire il perché uno muove e l’altro riceve del denaro, nell’ottica della lotta al riciclaggio. Diventa fondamentale, quindi, come ti spieghiamo in questi articoli, sapere cosa scrivere nella causale di un bonifico anche in casi specifici come un giroconto, un prestito ad un amico oppure un regalo di matrimonio a tuo figlio o ad un collega di lavoro.

Una volta compilato il modulo e controllato che non ci siano degli errori, puoi confermare l’operazione. La banca provvederà a spedire il denaro verso il conto corrente indicato.

Oltre alla comodità di poterlo effettuare ovunque, il bonifico bancario online ha il vantaggio di essere fattibile in ogni momento del giorno o della notte ed in qualsiasi giorno della settimana, anche quando le filiali sono chiuse.

Bonifico bancario: quanto tempo impiega

L’abbiamo appena detto: il bonifico bancario online può essere effettuato in qualsiasi momento ed in qualsiasi giorno. Questo è importante quando si pensa quanto tempo impiega ad arrivare al beneficiario, perché, come facile intuire, i tempi si accorciano.

In pratica, chi deve trasferire dei soldi un venerdì sera non deve attendere che la banca apra la filiale il lunedì mattina. Facendolo subito, ha guadagnato tempo.

Detto questo, il bonifico bancario online arriva sul conto del beneficiario:

  • il giorno dopo se ha il conto nella tua stessa banca e nella tua stessa;
  • dopo 2 giorni, se ha il conto nella stessa banca ma in un’altra filiale;
  • dopo 3 giorni, se ha il conto presso un’altra banca.

Sono tempi molto simili a quelli del bonifico bancario allo sportello. L’unico problema, come si diceva prima, è che hai il vincolo di doverlo fare solo durante gli orari di apertura della banca, da lunedì a venerdì. Ad ogni modo, viene richiesto il tempo dell’elaborazione da parte della banca: di norma da 2 a 4 giorni lavorativi (quindi esclusi sabato, domenica e festivi), a seconda dell’istituto in cui ha il conto il destinatario. I soldi potrebbero essere consegnati anche il giorno dopo nel caso il beneficiario abbia il conto nella stessa banca in cui l’ordinante li ha depositati in contanti.

Bonifico bancario istantaneo

Un’operazione decisamente celere per trasferire dei soldi da un conto all’altro è quella del bonifico bancario istantaneo, chiamato anche bonifico in tempo reale.

Anche in questo caso si può effettuare il bonifico a qualsiasi ora ed in qualsiasi giorno, da lunedì a domenica. Il denaro sarà disponibile sul conto del beneficiario al massimo nell’arco di 10 secondi.

Unici svantaggi del bonifico istantaneo: il limite dell’importo (non si possono superare i 15mila euro) e il costo, di norma più alto rispetto agli altri

Bonifico postale

Procedura leggermente diversa per chi deve fare un bonifico postale anziché un bonifico bancario. Nel caso in cui tu abbia un conto corrente presso Poste Italiane e voglia fare un bonifico allo sportello, dovrai compilare un vaglia postale inserendo i tuoi dati e quelli del beneficiario. Dopodiché, dovrai consegnare all’impiegato i soldi del bonifico.

A differenza dell’operazione bancaria, il vaglia postale non arriva direttamente sul conto corrente del destinatario, ma a casa sua. Il beneficiario avrà 30 giorni di tempo per presentarsi con il vaglia in un qualsiasi ufficio postale e riscuotere i soldi. Nel caso in cui non lo faccia, riceverai un avviso per ritirare il denaro spedito. Senza fretta: hai tempo per farlo entro la fine del secondo anno successivo a quello in cui l’hai inviato. Significa che se mandi dei soldi a settembre 2020 e nessuno li riscuote entro 30 giorni, potrai ritirarli entro il 31 dicembre 2022.

Quanto tempo impiega? Il tempo che ci vuole per far arrivare una raccomandata.

In alternativa, puoi sempre effettuare il bonifico postale online. La procedura è praticamente la stessa del bonifico bancario online: ti colleghi al sito di Poste Italiane e, tramite il tuo conto Bancoposta disponi il trasferimento dei soldi verso un altro conto postale (tramite il servizio Postagiro) oppure verso un conto bancario.

In entrambi i casi dovrai riportare nel modulo online i tuoi dati e quelli del beneficiario del bonifico, il suo Iban, la causale e l’importo da trasferire.

Quanto tempo impiega? Due o al massimo tre giorni.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube