Diritto e Fisco | Articoli

L’ex coniuge rimborsa il prestito

30 ottobre 2013


L’ex coniuge rimborsa il prestito

> Diritto e Fisco Pubblicato il 30 ottobre 2013



Non si tratta di un patto prematrimoniale ma di un contratto con condizione sospensiva e, pertanto, è pienamente lecito l’accordo con cui, prima del matrimonio, i coniugi si accordino per la restituzione del denaro prestato, in caso di separazione.

È valida la scrittura privata che preveda l’obbligo, da parte di un coniuge, di restituire all’altro – in caso di separazione – le somme da questi ricevute in prestito durante il matrimonio o anche prima.  Tale accordo va inteso, difatti, non come un patto prematrimoniale (che il nostro ordinamento vieta), ma come un lecito contratto di mutuo sottoposto a una condizione (appunto la separazione). È quanto emerge da una recente sentenza della Cassazione [1].

Pertanto, a prescindere dal regime patrimoniale prescelto dalla coppia (se la comunione dei beni o la separazione), nulla vieta loro di attestare, prima o durante il matrimonio, la sussistenza di un mutuo, e subordinare la restituzione della somma a un evento (futuro e incerto) quale la separazione.

Un patto di tale tipo contiene, da un lato, un esplicito riconoscimento dell’esistenza di un debito conseguente a un mutuo. Dall’altro, invece, sottopone a condizione l’obbligo della restituzione, condizione che appunto consiste nella fine del legame matrimoniale.

Pertanto, nonostante sia pacifico che il prestito tra consorti avvenga di solito nella “riservatezza della vita familiare” [2], nulla vieta loro di mettere nero su bianco le modalità di estinzione del mutuo.

Questa la soluzione adottata dalla giurisprudenza, secondo cui, peraltro, la prospettiva di dover restituire il prestito a seguito di crisi coniugale non può considerarsi illecita, in quanto non determina, nei coniugi, alcuna coercizione o “limitazione della sfera di libertà”.

note

[1] Cass. sent. n. 19304/2013.

[2] Cass. sent. n. 12551/2009.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI