L’Agenzia delle Entrate chiede idee ai suoi dipendenti

7 Febbraio 2020
L’Agenzia delle Entrate chiede idee ai suoi dipendenti

In una lettera al personale degli Uffici, il nuovo direttore Ruffini chiede di inviargli proposte per migliorare il sistema organizzativo e fiscale.

Idee, suggerimenti, proposte cercasi: è l’appello rivolto dal nuovo direttore, Ernesto Maria Ruffini a tutti i dipendenti dell’Agenzia delle Entrate, per migliorare i servizi offerti ai cittadini. Da alcuni giorni infatti Ruffini è stato nominato dal Governo per guidare la macchina fiscale che tocca da vicino i contribuenti ed è anche uno degli uffici più complessi e impegnativi del sistema amministrativo italiano.

“Chiedo a tutti voi di essere ancor di più protagonisti, di inviarmi idee, proposte, critiche se ritenete, ma con l’obiettivo comune di dare agli italiani servizi migliori e più efficienti, facendo il nostro meglio”, sono le parole contenute nella lettera rivolta al personale degli uffici, per come ci comunica l’agenzia stampa Adnkronos.

Nel documento il numero uno dell’Agenzia illustra anche le linee guida che ispireranno la sua azione e parla di “Giustizia sociale, contrasto a chi non rispetta le leggi e servizio ai cittadini devono essere i punti di riferimento del fisco equo”. Poi rivolge l’attenzione ai contribuenti e alla normativa e dice: “E’ necessaria una nuova stagione di riforme in materia tributaria, per rimettere tutti sul fuso orario di un Paese moderno e sostenere la crescita, le partite Iva, chi fa impresa, le famiglie, così come i professionisti del settore”.

Ruffini accenna anche allo stato di agitazione del personale (proprio ieri a Roma davanti al ministero Economia e Finanze si è svolta una manifestazione sindacale che ha coinvolto i lavoratori delle Agenzia fiscali) dovuta al trattamento economico, alle mansioni e all’organizzazione degli uffici, così dichiara: “Sono consapevole di trovare un quadro complesso, con numerosi problemi che sono e saranno per me una priorità. Così come lo saranno nuovi progetti di semplificazione e innovazione per i cittadini, e come lo sarà rimotivare le strutture”.

L’arrivo di Ruffini alla guida dell’Agenzia Entrate è in realtà un ritorno: aveva già guidato l’Agenzia da luglio 2017 a settembre 2018, e prima ancora era stato amministratore delegato di Equitalia (in seguito divenuta Agenzia entrate-Riscossione) da giugno 2015. Ora Ruffini si dichiara “onorato ed emozionato di tornare” in Agenzia dopo 16 mesi.

Ieri, i dirigenti generali gli avevano dato il benvenuto con un messaggio in cui, richiamando queste sue esperienze, gli hanno augurato di “poter lavorare fin da subito per realizzare gli ambiziosi obiettivi ad essa affidati e per affrontare e risolvere con una visione strategica le questioni legate principalmente al personale della Agenzia delle Entrate a tutti note”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Tra il dire ed iĺ fare c’è di mezzo il mare.ma se l’agenzia entrate ha negato d’aver ricevuto una mi richiesta in autotutela quando è stata inviata tramite pec.ma se l’agenzia entrate riscossione nemmeno legge gli esposti allorquando su sentenze a mio favore mi invia l’ultimatum a pagare.come anche il capo dei capi dell’agenzia entrate di brescia a fronte di pagine bianche ha fatto di tutto per farmi condannare inopinatamente e sua eccellenza il capo romano nemmeno si degna rispondere.indi solo chiacchiere da suburra romana.saluti e grazie

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube