Diritto e Fisco | Articoli

Scopri chi parla di te. È nato “Io sul Web”: Google avvisa quando si è taggati su Facebook o nominati in un post

25 Dicembre 2011
Scopri chi parla di te. È nato “Io sul Web”: Google avvisa quando si è taggati su Facebook o nominati in un post

È attivo anche in Italia “Io sul Web”: il nuovo servizio di Google che avvisa gli utenti, via mail,  quando i propri dati personali vengono diffusi online da altre persone e che suggerisce gli strumenti per eliminare contenuti indesiderati.

Google ha capito quanto, oggi, sia difficile monitorare la propria identità sul web [1]. Punire eventuali violazioni della privacy o lesioni della propria reputazione, scandagliando uno spazio illimitato come la rete, sarebbe, infatti,  impossibile. Così nasce “Io sul Web”, strumento che permette di valutare e gestire i risultati, relativi ai propri dati personali, visualizzabili a seguito di una ricerca su Google.

Per attivare il servizio, seguite questi semplici passi:

1) Andate all’indirizzo http://www.google.com/dashboard.

2) Accedete alla dashboard [2], inserendo la vostra email e password (se non ne foste muniti, create un vostro account cliccando, in alto a destra, su “Crea un nuovo account Google” e seguite le relative istruzioni).

3) Andate alla sezione “Io sul Web” della vostra dashboard di Google e fate clic su “Imposta gli avvisi di ricerca per i tuoi dati”. Si aprirà così una nuova finestra.

4) Spuntate le voci “Il mio nome” e/o “I miei indirizzi email” per indicare i dati personali su cui ricevere gli avvisi. È possibile personalizzare tali dati, cliccando su “Aggiungi avviso”.

5) Scegliete la “frequenza” degli avvisi nella relativa casella a discesa (si può optare tra “occasionalmente”, “una volta al giorno” e “una volta a settimana”).

6) Indicate, nella casella “Invia tramite”, l’indirizzo email sul quale volete che vengano notificati gli avvisi.

7) Fate clic su “Salva”.

Per sapere come intervenire, nel caso venga violata la vostra reputazione, nella sezione “Io sul web” potete inoltre avvalervi dei link “Come gestire l’identità online” e “Come rimuovere contenuti indesiderati”.

di MANUELA PAGANI



note

[1] È possibile essere menzionati su Facebook, su un post, su un blog o su un articolo; essere taggati su una foto compromettente o è possibile che venga diffuso il proprio numero telefonico o indirizzo email, ecc.

[2] La dashboard è il “pannello di controllo” dell’account Google. Da essa, quindi, è possibile controllare tutti i servizi collegati al proprio account (contatti, cronologia web, google libri, google calendar, you tube, ecc.).


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube