Coronavirus: estendere la protezione nelle Università

10 Febbraio 2020
Coronavirus: estendere la protezione nelle Università

Allargare agli atenei le misure di prevenzione già previste per le scuole: lo chiede il ministro dell’Università al ministero della Salute.

Una nuova circolare per le scuole, emessa dal ministero della Salute, ha aggiornato le misure da prendere come prevenzione del coronavirus per trattare i casi di studenti tornati di recente dalla Cina. “La circolare non comprendeva, però, le nostre Università“, sottolinea in un’intervista a La Stampa oggi il ministro dell’Università e della ricerca, Gaetano Manfredi, che si è rivolto al ministro della Salute per adottare interventi analoghi anche negli atenei.

“Ecco perché ho scritto al ministro Speranza, per fare in modo che gli esperti si pronuncino sulla possibilità di estendere la validità di quelle stesse indicazioni anche agli atenei italiani”.

Il ministro sottolinea che “I medici e gli esperti ci dicono che la possibilità di contagio esiste quando i sintomi, come la febbre, sono evidenti. Questo è il motivo per cui ci sarà una sorveglianza medica attiva, da parte delle Asl, per tutti quelli tornati dalla Cina negli ultimi 14 giorni. Alcune università hanno già provveduto ad alcune forme di protezione in questa direzione. Sono sicuro che con buon senso e responsabilità saremo in grado di gestire al meglio la situazione”, aggiunge il ministro.

Manfredi accenna anche alla situazione degli italiani che si trovano in Cina per motivi di ricerca e di studio: “Stiamo portando avanti un monitoraggio nominativo per i ricercatori e gli studenti che si trovano in Cina. Due settimane fa avevamo 312 persone che avevano fatto richiesta di poter tornare in Italia. La scorsa settimana ne sono rientrati circa50 e stanno continuando a tornare a decine. Tra poco dovremmo esaurire la nostra lista”.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube