Karate contro i tumori infantili: la nuova iniziativa

13 Febbraio 2020
Karate contro i tumori infantili: la nuova iniziativa

Corsi di karate gratuiti per aiutare i bambini affetti da cancro a gestire meglio la propria patologia: li offre un’associazione no profit presente in 23 ospedali italiani.

I tumori infantili sono drammatici sia per i bimbi che per i loro familiari. Ricoveri e cure comportano un percorso doloroso dove c’è qualcos’altro, oltre alle terapie tradizionali da seguire, che può offrire aiuto. Su queste basi nasce la nuova iniziativa Kids Kicking Cancer Italia (Kkc), corsi di karate per combattere il cancro nei bambini.

Preannunciata in vista della XIX Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile del 15 novembre dall’associazione non profit Kkc, la soluzione proposta è quella di offrire corsi di karate per allenare il corpo, ma soprattutto la mente, attraverso l’insegnamento di semplici tecniche delle arti marziali ed esercizi di respirazione. E così fare in modo di insegnare ai piccoli allievi a conoscere e gestire la propria forza interiore, o ‘luce’, per ridurre lo stress provocato dal dolore, dalla paura e dalla rabbia causati dalla malattia oncologica.

“La malattia di un bambino è un evento devastante per lui e per l’intera famiglia, spesso ci si trova ad affrontare qualcosa per cui è difficile essere preparati. Il rischio è che i bambini si chiudano in se stessi e non abbiano la forza per affrontare le cure, ma anche la vita di tutti i giorni. Gli istruttori di Kkc, tramite l’insegnamento delle tecniche e della filosofia proprie delle arti marziali, aiutano i bambini affetti da cancro e da gravi malattie croniche ad affrontare e gestire meglio la propria patologia“, spiega l’associazione in una nota stampa diffusa attraverso l’agenzia Adnkronos Salute.

Dal 2012 Kkc opera anche in Italia – il primo Paese in Europa – ed è presente in 23 strutture ospedaliere ed extraospedaliere situate in 16 città effettuando mediamente 250 lezioni al mese, oltre 3mila nel 2019. Tutti i corsi sono gratuiti e ai bambini che partecipano al programma vengono offerte gratuitamente anche le divise di karate (karategi). Il programma di Kkc Italia si rivolge ai bambini ricoverati nei reparti di oncoematologia, ma anche a quelli in regime di day hospital.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube