L’esperto | Articoli

Ticket sanitario: ultime sentenze

17 Marzo 2020
Ticket sanitario: ultime sentenze

Leggi le ultime sentenze su: estensione dell’esenzione del ticket sanitario alle famiglie ospitanti; prestazioni previdenziali o assistenziali; domanda di accertamento di un grado di invalidità; esenzione del pagamento del ticket sanitario.

Estensione dell’esenzione dal ticket sanitario

Non è fondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 17 l. reg. Sicilia 11 agosto 2017, n. 16, censurato, in riferimento all’art. 117, comma 3, Cost., e agli artt. 14 e 17 dello statuto della Regione Siciliana, in quanto allarga la platea dei beneficiari dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario, includendo i minori affidati dall’autorità giudiziaria a famiglie ospitanti e i minori in adozione, per i primi due anni di presa in carico.

La disposizione impugnata, infatti, si riferisce in tutti i casi a minori destinati all’assistenza da parte dei servizi sociali, sicché l’estensione alle famiglie ospitanti ovvero ai casi di affidamento preadottivo non è destinata ad alterare il numero dei beneficiari, altrimenti affidati alle già esonerate case-famiglia e case-alloggio. In considerazione della natura sociale della spesa, va poi esclusa la violazione del principio di coordinamento della finanza pubblica derivante dalla sottoposizione della Regione Siciliana al piano di rientro da disavanzo sanitario.

Corte Costituzionale, 23/07/2018, n.172

Accertamento dell’esistenza di un grado di invalidità 

È inammissibile la domanda di accertamento dell’esistenza di un grado di invalidità finalizzata a fruire di prestazioni previdenziali o assistenziali, non essendo proponibili azioni autonome di mero accertamento di fatti giuridicamente rilevanti che costituiscano solo elementi frazionati della fattispecie costitutiva di un diritto.

(Nella specie, la S.C. ha cassato la sentenza di merito, ritenendo inammissibile l’azione di mero accertamento del grado di invalidità, il cui interesse ad agire era stato specificato solo nel corso del giudizio di primo grado come volto a fruire del beneficio di cui all’art. 80 della l. n. 388 del 2000 o dell’esenzione dal pagamento del “ticket” sanitario).

Cassazione civile sez. VI, 05/05/2016, n.9013

Falsa attestazione sulle proprie condizioni reddituali

Integra il reato di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato la falsa attestazione circa le condizioni reddituali per l’esenzione dal pagamento del ticket per prestazioni sanitarie e ospedaliere che non induca in errore ma determini al provvedimento di esenzione sulla base della corretta rappresentazione dell’esistenza dell’attestazione stessa.

(La Corte ha precisato che si ha erogazione, pur in assenza di un’elargizione, quando il richiedente ottiene un vantaggio economico che viene posto a carico della comunità).

Cassazione penale sez. un., 16/12/2010, n.7537

Beneficiare dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario

Integra il reato di truffa aggravata previsto dall’art. 640 comma 2 n. 1 c.p. e non quello di cui all’art. 316 ter c.p., la condotta artificiosa consistente nella falsa attestazione di essere nelle condizioni previste dalla legge per poter beneficiare dell’esenzione dal pagamento del “ticket” sanitario.

(Nel caso di specie, la S.C. ha dichiarato inammissibile il ricorso avverso una sentenza di condanna per i reati di cui agli art. 640 comma 2 n. 1 e 483 c.p.).

Cassazione penale sez. II, 27/04/2010, n.32578

Pagamento del ticket sanitario

Dà luogo alla configurabilità del reato di truffa aggravata di cui all’art. 640 comma 2 n. 1 c.p. e non a quella dei reati di cui all’art. 316 ter o all’art. 640 bis c.p., la condotta di colui il quale si procuri l’esenzione dal pagamento del c.d. “ticket” sanitario mediante la falsa dichiarazione, sulla ricetta rilasciata dal medico convenzionato, di trovarsi nelle condizioni all’uopo previste dalla legge.

Cassazione penale sez. II, 26/06/2007, n.32849

Come fruire dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario

In presenza di incertezza sulla qualificazione giuridica della cd. famiglia di fatto, non è responsabile del reato di falsità in atto pubblico la persona convivente “more uxorio” che abbia reso dichiarazioni oggettivamente non rispondenti al vero circa le proprie condizioni reddituali, convinta di non formare nucleo familiare e di conseguenza di fruire dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario che, invece, non avrebbe potuto esserle riconosciuta sulla base delle effettive condizioni di reddito del nucleo familiare di appartenenza.

Tribunale Mondovi’, 19/02/2007

Code per il pagamento del ticket sanitario

Non risponde del reato di violenza privata, in quanto agisce in stato di legittima difesa, l’impiegato della Asl che danneggia la macchina fotografica del reporter il quale, nell’ambito di un servizio fotografico avente ad oggetto le abituali code per il pagamento del ticket sanitario, non si limiti a riprendere soltanto queste ultime, ma anche la persona dell’impiegato posto dietro lo sportello, con potenziale discredito per la sua immagine e per la sua reputazione.

Tribunale Rieti, 08/03/2002

Bollini per l’esenzione del ticket sanitario

In assenza di specifica regolamentazione, va ritenuto legittimo l’uso promiscuo di una cassaforte per la custodia altresì di valori non afferenti propriamente alla cassa (nella fattispecie: bollini per l’esenzione del ticket sanitario), laddove le procedure osservate siano conformi a prassi consolidatesi nel corso degli anni e che non abbiano dato luogo in precedenza a dubbi o contrasti.

Corte Conti, (Lazio) sez. reg. giurisd., 15/12/1994, n.26



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube