Business | News

Impianti eolici, dal Green Deal nuovi investimenti

17 Febbraio 2020
Impianti eolici, dal Green Deal nuovi investimenti

Tra le energie rinnovabili i parchi eolici sono in rapida crescita, ma dovranno aumentare per raggiungere gli obiettivi fissati nel Green Deal. Stanziati 19 miliardi.

L’eolico è in rapida crescita, in Italia e in Europa. Secondo l’ultima analisi dell’Enea, le nuove installazioni di impianti sono triplicate rispetto a un anno fa. E adesso il Green New Deal, il nuovo “piano verde” di investimenti per la salvaguardia ambientale lanciato dall’Unione Europea, potrebbe incrementare questo settore.

L’Europa ha già installato 15,4 Gw (Gigawatt, l’unità di misura elettrica) di nuova potenza eolica nel 2019 di cui 3,6 Gw sono offshore, cioè realizzati in mare. L’Europa ha in totale ad oggi 205 Gw di potenza eolica installata e nel 2019 con questi impianti ha coperto il 15% di energia elettrica in Europa.

Tuttavia, spiega l’Anev – associazione nazionale energia del vento – in una nota diffusa dall’agenzia stampa Adnkronos, questo non è ancora abbastanza per realizzare il Green New Deal, e soprattutto l’Italia potrebbe fare molto di più, seguendo una strada già intrapresa da altri Paesi europei.

“Il Regno Unito – spiega l’Anev – con 2,4 Gw offshore e onshore  ha installato il maggior numero di nuovi impianti eolici, seguito dalla Spagna (2,3 Gw, tutti onshore). Poi c’è la Germania (2,2 Gw, sia onshore che offshore), seguita dalla Svezia (1,6 Gw, tutti onshore) e dalla Francia (1,3 Gw, sempre onshore)”.

Per quanto riguarda l’Italia, invece – prosegue l’Anev – “siamo a soli 450 Mw di solo eolico onshore, per un totale di 10,5 Gw installati, che posizionano il nostro Paese al quinto posto. Si potrebbe fare molto di più, esprimendo anche il potenziale offhshore, realizzando le opere di rinnovamento eolico oltre che nuovi impianti“.

Le risorse economiche per farlo ci sono: “in tutta Europa sono stati annunciati 19 miliardi di euro di nuovi investimenti in parchi eolici, che coprono 11,8 Gw di capacità. Inoltre ci sono stati 15 Gw di nuova capacità assegnati con aste e gare. Gli impianti nel 2019 sono aumentati del 27% rispetto al 2018, ma tale percentuale dovrebbe almeno raddoppiare per raggiungere gli obiettivi fissati nel Green Deal”.

La neutralità climatica e il Green Deal, spiega il ceo di WindEurope, Giles Dikson, “richiedono all’Europa di installare ogni anno oltre il doppio di energia eolica nuova rispetto a quella gestita nel 2019. E la crescita deve provenire sia dall’eolico offshore che da quello onshore”.

Secondo il Presidente dell’Anev, Simone Togni, “per raggiungere gli obiettivi del Green New Deal e prima ancora del Pniec (Piano nazionale integrato per l’energia ed il clima), è necessario superare gli ostacoli al progresso e all’innovazione che molto spesso nel nostro Paese bloccano lo sviluppo industriale e la crescita economica ed occupazionale. I tempi sono maturi anche perché in Italia riparta il settore eolico e si inizi a realizzare impianti offshore, anche sfruttando applicazioni nuove come le piattaforme flottanti”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube