Diritto e Fisco | Articoli

Cosa fare per rinnovare il passaporto

28 Marzo 2020 | Autore:
Cosa fare per rinnovare il passaporto

Che cos’è e a cosa serve il passaporto. Chi può richiederlo e dove presentare la richiesta. Quali sono i documenti necessari per il rilascio e i costi da sostenere.

Il passaporto è il documento che autorizza il cittadino italiano a circolare al di fuori dell’Italia e degli Stati membri dell’Unione Europa. Il passaporto è valido per 10 anni, allo scadere dei quali dovrai rinnovarlo. Il passaporto in corso di validità è idoneo anche per la corretta identificazione del titolare. Negli ultimi sei mesi di validità, serve esclusivamente per identificare una persona e non ne autorizza la libera circolazione. Con questo articolo ti spiegheremo cosa fare per rinnovare il passaporto, quali sono i documenti che ti servono e quanti soldi andrai a spendere. Ma procediamo con ordine.

Il passaporto elettronico

Come da vigente normativa è ormai obbligatorio il rilascio del passaporto elettronico [1]. Si tratta di un libretto cartaceo di 48 pagine dotato di un microchip inserito nella copertina. Al suo interno sono contenuti i dati anagrafici del titolare, la sua foto, le impronte digitali e la firma digitalizzata. In alcuni casi, al posto della firma digitalizzata sarà presente la dicitura “esente” riportata anche in inglese e francese. Ciò avviene in presenza di analfabeti, di soggetti con impossibilità fisica accertata e documentata che ne impedisce di apporre la firma, di minori di anni 12.

Le impronte digitali possono essere acquisite esclusivamente in Questura. Il rilevamento non può essere fatto il giorno della consegna del documento. Le impronte vengono cancellate dagli archivi a seguito dell’emissione del passaporto.

Chi può richiedere il passaporto

Il passaporto può essere richiesto da qualsiasi cittadino italiano in ogni momento. Anche i minori devono obbligatoriamente avere il passaporto per potersi spostare nei Paesi non appartenenti all’Unione Europea. Non è più consentito iscrivere il minore sul passaporto di uno dei due genitori [2].

Richiesta passaporto minorenne

Per ottenere il rilascio del passaporto in favore di un minorenne la legge ha stabilito che è necessario il consenso di entrambi i genitori firmato davanti ad un Pubblico Ufficiale. Se uno dei genitori non può presentarsi, gli è concessa la possibilità di presentare una fotocopia del documento firmato in originale e il modulo di assenso firmato in originale.

Richiesta passaporto genitore di un figlio minore

Nel caso in cui a richiedere il passaporto sia il genitore di un figlio minore, è indispensabile allegare alla richiesta un modulo dove vengono dichiarati il numero di figli e le generalità dell’altro genitore. Inoltre, è fondamentale l’atto di assenso sottoscritto dall’altro genitore da presentare secondo le modalità indicate nel paragrafo precedente.

Validità del passaporto

Per i maggiorenni la validità del passaporto è di dieci anni, trascorsi i quali bisogna presentare la richiesta per il rilascio di un nuovo documento [3].

La normativa che disciplina la validità dei documenti per i minori prevede, invece, una distinzione in base all’età:

  • in caso di minore da 0 a 3 anni la validità è triennale;
  • in caso di minore dai 3 ai 18 anni la validità è quinquennale.

Alla scadenza del passaporto, bisognerà procedere con la richiesta per il rilascio di uno nuovo.

Quando rinnovare il passaporto

Parlare di rinnovo del passaporto non è propriamente corretto. Con l’introduzione del passaporto elettronico non si può più chiedere il rinnovo del documento. Alla sua scadenza, indicata all’interno del libretto cartaceo, è necessario richiedere l’emissione di un nuovo passaporto.

Dove presentare la richiesta di passaporto

La richiesta per il rilascio del passaporto deve essere presentata in uno degli uffici competenti:

  • Questura;
  • Stazione dei Carabinieri;
  • ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza;
  • ufficio postale;
  • ufficio comunale.

Puoi presentare la richiesta anche nel luogo di domicilio, ma in questo caso devi dimostrare che il domicilio è in un Comune diverso da quello di residenza e devi giustificare le ragioni di tale richiesta [4]. Ti informo che la Polizia di Stato ha attivato il servizio di richiesta online del passaporto. Collegandoti al sito dedicato puoi prenotare data, ora e luogo per presentare la domanda con la relativa documentazione presso gli uffici preposti in Questura.

Quali documenti bisogna presentare

Per ottenere il rilascio del passaporto è obbligatorio presentare i documenti indicati di seguito:

  • modulo di richiesta di passaporto. Lo puoi scaricare dal sito ufficiale della Polizia di Stato. Scegli quello per maggiorenni o per minorenni a seconda della richiesta che devi presentare;
  • un documento di riconoscimento in originale e una sua fotocopia;
  • due fotografie formato tessera firmate;
  • la richiesta firmata dal soggetto interessato;
  • il passaporto scaduto;
  • in caso di furto o smarrimento copia della denuncia di furto o smarrimento;
  • le ricevute di pagamento.

Nel caso la richiesta sia presentata per un minore il modulo deve essere firmato da entrambi i genitori. Inoltre, in aggiunta alla documentazione sopra elencata è necessario allegare anche il certificato di nascita del minore.

Passaporto: i costi

I costi previsti per la richiesta di passaporto o per il rinnovo sono gli stessi [5].

Le ricevute di pagamento da consegnare al momento della presentazione della domanda sono due:

  • la ricevuta del versamento di € 42,50 effettuato esclusivamente presso gli uffici di Poste Italiane mediante bollettino di conto corrente intestato a: “Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro”, nella causale va riportata la seguente dicitura: “importo per il rilascio del passaporto elettronico”;
  • un contrassegno telematico da € 73,50 che potrai richiedere presso un tabaccaio.

I tempi di rilascio del passaporto

Entro 15 giorni dal ricevimento della domanda, l’ufficio competente provvedrà al rilascio del passaporto o al rigetto dell’istanza indicando le cause che ostano al rilascio. Laddove sia necessario il completamento dell’istruttoria, il termine di 15 giorni viene prorogato di altri 15 giorni (previa comunicazione al richiedente).

Dove ritirare il passaporto

Una volta emesso, il passaporto può essere ritirato presso l’ufficio presso cui è stata presentata la richiesta. Può ritirare il passaporto anche un’altra persona munita di delega rilasciata dal richiedente. Il soggetto delegato deve portare con sé un suo documento d’identità ed una fotocopia del documento d’identità del richiedente.

Al momento della presentazione della domanda in Questura, è possibile richiedere la consegna del passaporto direttamente a casa tramite il servizio di Posta Assicurata. Basterà compilare una busta di Poste Italiane con l’indirizzo dove si vuole ricevere il passaporto. Il documento una volta emesso verrà recapitato al domicilio indicato. Il costo del servizio dovrà essere pagato al momento della consegna.


note

[1] Legge n. 43 del 31.03.2005

[2] Legge n. 166 del 20.11.2009

[3] Legge n. 3 del 16.01.2003

[4] Legge n. 1185 del 21.11.1967

[5] Legge n. 89 del 23.06.2014


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube