Politica | News

Decreto Milleproroghe: Governo salvo

19 Febbraio 2020 | Autore:
Decreto Milleproroghe: Governo salvo

Montecitorio vota la fiducia con 315 sì. Ecco cosa prevede il testo, dalle autostrade alle bollette, dall’ex Ilva al bollo auto e ai monopattini elettrici.

La Camera ha votato la fiducia al Governo sul decreto Milleproroghe. I voti favorevoli sono stati 315. Quelli contrari, 221. Una sola astensione.

Ecco che cosa prevede il testo.

Concessioni autostrade

Una delle norme al decreto apre la strada alla revoca delle concessioni autostradali ad Aspi, Autostrade per l’Italia: si prevede che in caso di revoca, di decadenza o di risoluzione di concessioni di strade o di autostrade, incluse quelle sottoposte a pedaggio, Anas potrà subentrare temporaneamente, durante il tempo necessario all’espletamento di un nuovo bando per individuare i futuri concessionari.

Il tema è uno dei cavalli di battaglia del Movimento 5 Stelle, ma è fortemente contestato da altre forze politiche, tra cui, nella maggioranza, Italia Viva di Matteo Renzi.

Ex Ilva e altre aziende in crisi

Il Milleproroghe interviene a sostegno dei lavoratori dell’ex Ilva di Taranto: viene prorogata di un anno la Cig, Cassa integrazione guadagni, per quasi 5mila dipendenti, con uno stanziamento di 19 milioni per il 2020. Ma il Decreto contiene anche le norme per la Cigs, la Cassa integrazione straordinaria, prevista per la durata di un anno ai lavoratori di aziende localizzate in aree di crisi industriale in Campania e Veneto, e la mobilità in deroga per le aree Venezia-Porto Marghera.

Agenzie fiscali

Per garantire maggiore efficacia dell’azione amministrativa e soprattutto per garantire gli effetti del piano di contrasto all’evasione fiscale varato dal governo, le Agenzie fiscali a presidio del gettito tributario vengono irrobustite e potenziate con nuove risorse finanziarie: dal 2020 l’Agenzia delle Entrate e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli sono autorizzate a utilizzare le risorse del proprio bilancio di esercizio, per un importo massimo, rispettivamente, di 6 milioni di euro e di 1,9 milioni di euro.

Bollo auto

Un’altra modifica approvata stabilisce che, per incentivare gli investimenti sul territorio delle Regioni, il gettito del bollo auto rimanga in capo agli enti locali, in modo da concentrare le risorse finanziarie nei loro territori.

Monopattini elettrici

Qui il decreto Milleproroghe va in senso contrario alle nuove regole per i monopattini elettrici che erano state stabilite con la recente Legge di Bilancio 2020. Ora si torna indietro e c’è uno stop alla deregulation della loro circolazione sulle strade. Una norma del decreto introduce i ‘paletti’ per i monopattini elettrici: la potenza non dovrà essere superiore a 0,50 kW; la velocità massima di 25 km/h; non potranno essere usati dai ragazzi sotto i 14 anni, che avranno anche l’obbligo di indossare il casco fino ai 18 anni. Inoltre, la sera dovrà essere indossato il giubbotto catarifrangente e si dovrà circolare con le luci accese.

Il parcheggio sarà consentito solo negli spazi appositi per bici e moto. Arrivano anche pesanti sanzioni: chi viola le norme rischia una multa tra i 100 e i 400 euro e la confisca del mezzo. Chi invece

guida ‘un veicolo atipico’ cioè con caratteristiche non regolamentari, riceverà multe ancora più severe, tra i 200 e gli 800 euro e, in caso di violazione successiva, la confisca.

Energia luce e gas

La fine del mercato tutelato per l’energia viene stabilita dal 1° gennaio 2021 per le piccole imprese, mentre resta al 1° gennaio 2022 il passaggio al mercato libero per le microimprese e per i clienti domestici.

Appalti pubblici

Ci sarà più tempo concesso ai titolari di concessioni per lavori o servizi pubblici per mettersi in regola con le nuove norme del Codice degli appalti, che introducono l’obbligo di bandire gare per l’80% dei contratti che superino la soglia di 150mila euro al di sotto della quale è possibile concedere i lavori con la procedura semplificata dell’affidamento diretto.

Lavoratori Precari

Via libera allo stanziamento aggiuntivo per finanziare le assunzioni: 3 milioni di euro in più per la stabilizzazione dei precari dell’Agenzia nazionale politiche attive del lavoro (Anpal).

Sanità

In base ad una norma approvata dalla Commissioni Affari costituzionali e dalla Commissione Bilancio i medici potranno rimanere in servizio fino a 70 anni di età e dunque anche dopo 40 anni di attività.

Luce verde anche alla norma che permette agli specializzandi, a partire dal terzo anno di corso, di avere contratti a tempo determinato e con orario parziale.

Porto di Genova

Il decreto Milleproroghe stanzia 20 milioni di euro anche per il 2020 per gli interventi in favore della città di Genova e del suo porto.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube