Coronavirus: nuova stima sul contagio in Europa

19 Febbraio 2020
Coronavirus: nuova stima sul contagio in Europa

Previsioni più ottimistiche per quanto riguarda l’Ue e il Regno Unito. Ma la cautela è dovuta: attenzione alta sulla trasmissione.

Il rischio di essere contagiati dal nuovo Coronavirus “per i cittadini nell’Unione europea e nel Regno Unito, è considerato basso“. E’ la valutazione appena aggiornata dal Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc), sulla base dell’andamento dell’epidemia fuori dalla Cina.

Dal momento che “tutti i casi riportati nell’Ue hanno collegamenti epidemiologici chiaramente identificati”, per l’Ecdc la probabilità di trasmissione di Covid-19 nell’Unione e in Gb “è ritenuta molto bassa”. Ma se più casi dovessero tradursi in una trasmissione più sostenuta del virus all’interno dell’Europa, il rischio passerebbe “da moderato ad alto”, soprattutto per gli anziani con varie patologie, visto che i casi finora confermati sono più gravi in questo gruppo di popolazione.

Per gli Ecdc, invece, il rischio è “elevato” per gli europei che risiedono o viaggiano nelle aree con contagi locali confermati.

Il numero complessivo di casi segnalati in aree con trasmissione locale, evidenzia l’Ecdc, “è elevato o in forte  aumento. Tuttavia, vi sono significativi spazi di incertezza sulla trasmissibilità e sulla sotto-diagnosi” dei contagi di nuovo coronavirus, “in particolare tra i casi lievi o asintomatici”.

Infine, l’Ecdc classifica “da basso a moderato” il rischio per i sistemi sanitari del vecchio continente. Gli esperti considerano infatti che, “visto che il numero di casi in Ue e Gb resta basso, la probabilità di diffusione di Covid-19 durante il picco influenzale è bassa”. Certo, “se ci dovesse essere un significativo aumento dei casi di Covid-19 durante il picco d’influenza stagionale, l’impatto potenziale sui sistemi sanitari sarebbe moderato-alto”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube