Cronaca | News

Coronavirus: arrivato in Lombardia

21 Febbraio 2020 | Autore:
Coronavirus: arrivato in Lombardia

Ricoverato a Codogno, nel Lodigiano, un 38enne italiano risultato positivo al test. Non sarebbe stato in Cina. Isolato il pronto soccorso dell’ospedale.

Primo contagio di coronavirus in Lombardia. Un italiano di 38 anni si trova ricoverato all’ospedale di Codogno, in provincia di Lodi, dopo essere risultato positivo al test. Lo ha confermato l’assessore al Welfare della Regione, Giulio Gallera. «Sono in corso le controanalisi a cura dell’Istituto superiore di sanità», ha commentato l’assessore. L’uomo è ricoverato in terapia intensiva. Gli accessi al pronto soccorso dell’ospedale del Lodigiano sono stati chiusi e le attività programmate sono attualmente interrotte a livello cautelativo.

Le persone che sono state a contatto con il paziente sono in fase di individuazione e sottoposte a controlli specifici e alle misure necessarie, ha concluso Gallani.

Il 38enne, primo caso di coronavirus nel Nord, non sarebbe stato di recente in Cina ma avrebbe avuto dei contatti con altri italiani tornati dal Paese orientale: a fine gennaio avrebbe cenato con loro. Ieri si sarebbe presentato in ospedale per sottoporsi al test, risultato positivo. In mattinata verranno svelati altri dettagli sul caso nel corso di una conferenza stampa.



Sostieni laleggepertutti.it

"La Legge per Tutti" è una testata giornalistica indipendente che da oltre 10 anni informa gratuitamente milioni di persone ogni mese senza il supporto di finanziamenti pubblici. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube