HOME Articoli

Lo sai che? Aumenta l’assegno di mantenimento se il genitore non va a visitare il minore

Lo sai che? Pubblicato il 24 settembre 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 24 settembre 2013

Necessario un aumento del sostegno economico, da parte del genitore non collocatario, come compensazione della sua mancata presenza fisica, onde gestire il tempo con la prole.

 

Come noto, in caso di separazione dei coniugi, con affidamento condiviso della prole, i figli vengono collocati presso uno dei due genitori e l’altro ha il diritto-dovere di far loro visita.  Che succede però se quest’ultimo non adempie a tale obbligo? A spiegarlo è una recente ordinanza del Tribunale di Milano [1].

In questi casi, il genitore collocatario, se l’altro viene meno al diritto di visita verso i figli, può chiedere l’aumento automatico dell’assegno di mantenimento.

Perché mai aumentare il sostegno economico se uno dei due genitori non compie i propri doveri di genitore? Semplice – spiega il giudice meneghino: per rendere gestibile l’assenza del riferimento genitoriale, consentendo all’altro genitore (quello presso cui sono collocati i figli) di profittare, ad esempio, di una baby-sitter.

In altre parole, il tribunale prende atto del fatto che non sempre è possibile, per un genitore, gestire da soli i bambini. Esigenze di carattere lavorativo, per esempio, potrebbero richiedere il supporto di una “mano” esterna. Se questo sostegno non proviene dall’altro genitore, allora è necessario valersi di soggetti diversi, come per esempio una badante. In questi casi, il compenso da versare a quest’ultima, costituendo una maggiore spesa resasi necessaria per via dell’inadempimento dell’altro genitore, deve essere sostenuto da quest’ultimo attraverso un aumento dell’assegno di mantenimento.

note

[1] Trib. Milano, ord. del 28.05.2013.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI