HOME Articoli

Le Guide Che succede se il datore di lavoro fallisce: il privilegio del lavoratore

Le Guide Pubblicato il 25 ottobre 2013

Articolo di




> Le Guide Pubblicato il 25 ottobre 2013

Intervento del fondo di garanzia presso l’Inps per il pagamento del TFR e privilegio generale per i crediti derivanti da retribuzioni, risarcimenti e indennità: tutti i diritti del lavoratore in caso di fallimento dell’imprenditore.

 

In caso d’insolvenza o fallimento del datore di lavoro, il lavoratore ha diritto a ricevere il T.F.R. dal fondo di garanzia del trattamento di fine rapporto, gestito dall’I.N.P.S. Abbiamo già spiegato come ciò possa avvenire in un precedente articolo (leggi: Fondo di garanzia INPS: come ottenere il pagamento di TFR e buste paga dall’impresa fallita).

In pratica, il lavoratore deve domandare al giudice delegato che disciplina le procedure successive alla dichiarazione di fallimento di essere ammesso al passivo, cioè di essere iscritto nell’elenco dei creditori tra i quali saranno ripartiti i ricavati delle procedure fallimentari. In questa ripartizione, il lavoratore viene preferito rispetto ai creditori.

Al lavoratore è riconosciuto un titolo di precedenza che è denominato privilegio. Il privilegio è, per l’appunto, una causa di prelazione, cioè di preferenza, riconosciuta dalla legge al creditore in considerazione della particolare natura del credito.

Il creditore privilegiato, in caso di procedura esecutiva (ad esempio in caso di pignoramento) o concorsuale (ad esempio in caso di fallimento) ha diritto a essere soddisfatto con precedenza sugli altri creditori; tra i vari creditori privilegiati la legge stabilisce apposite graduatorie di priorità.

La legge prevede dei privilegi (detti privilegi speciali), che si esercitano su alcuni beni determinati in considerazione della loro connessione con le prestazioni lavorative.

 

Ad esempio: i componenti dell’equipaggio hanno privilegio speciale sulla nave e sull’aereo. Il che vuol dire che, in caso di fallimento o di pignoramento dell’armatore, il ricavato della vendita della nave dovrà servire prima di tutto per pagare le retribuzioni arretrate dell’equipaggio. Se dopo che i crediti dell’equipaggio saranno stati integralmente soddisfatti resterà qualche somma di denaro, verrà spartita tra gli altri creditori.

I privilegi generali

È però più facile che i lavoratori coinvolti nel fallimento del loro datore di lavoro possano imbattersi nei privilegi generali.

Il privilegio generale si esercita su tutti i beni mobili del debitore (imprenditore fallito) ed è riconosciuto:

– per le retribuzioni e le indennità dovute a causa della cessazione del rapporto

– per il risarcimento del danno dovuto per omissione retributiva

– per il licenziamento illegittimo.

I crediti del lavoratore hanno la precedenza rispetto a ogni altro credito privilegiato.

Nel caso in cui la vendita dei beni mobili non dia un ricavato sufficiente, i crediti in questione saranno soddisfatti col ricavato degli immobili, con preferenza su ogni altro creditore che non abbia iscritto ipoteca prima del fallimento.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

3 Commenti

  1. la mia dita a fallimentato e io non o ricevuto 3 mesi di stipendio e neanche il T.F.R……pero loro mi dicono che me li da lo stato …. che cosa devo fare io????

  2. Il mio ex datore di lavoro deve darmi da un anno e mezzo il TFR di due anni e parte di un TFR precedente. Continuo ad andare in ufficio da lui, ma non ne ricavo nulla. Cosa devo fare?

  3. IL MIO CASO : IN DATA 29-12-2014 RICEVO RACCOMANDATA DOVE LA MIA AZIENDA MI COMUNICA IL LICENZIAMENTO CHE AVVERRA’ IN DATA 30-01-2015. IN DATA 04-02-2015 LA MIA AZIENDA DEPOSITA PRESSO IL TRIBUNALE RICORSO CON RISERVA, EX ART. 161 VI° COMMA, PER L’AQMMISSIONE ALLA PROCEDURA DI CONCORDATO PREVENTIVO. SONO STATO INSERITO TRA LE PASSIVITA’ DELL’AZIENDA COME CREDITORE PRIVILEGIATO AL 100% I° CLASSE. HO DIRITTO AL RECUPERO DEL TFR E DELLE ULTIME TRE MENSILITA’ TRAMITE IL FONDO DI GARANZIA INPS CHE DOVREBBE TUTELARE I CASI TIPO QUESTO MIO PERSONALE.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI