Diritto e Fisco | Articoli

Come risparmiare prenotazione hotel

29 Maggio 2020 | Autore:
Come risparmiare prenotazione hotel

Hai commesso l’errore di prenotare l’albergo all’ultimo minuto e ti è costato caro? La prossima volta segui i consigli della nostra check list per pagare meno.

Organizzare un viaggio non è mai semplice; i costi da sostenere devono essere ben calcolati. Ti sei mai trovato, verso gli ultimi giorni del viaggio, senza abbastanza contante? In effetti, questo è quello che può capitare se scegli un albergo lontano dalle zone che ti interessano. All’estero, soprattutto in mete come l’America, i trasporti costano tanto e gli spostamenti sono una spesa importante da calcolare nel budget. Ecco spiegato il motivo per cui, quando si sceglie un hotel, per poter risparmiare sui costi una delle cose a cui fare attenzione è la zona in cui è situato. In questo articolo ti spiegherò come risparmiare sulla prenotazione dell’hotel.

La check list che ti presentiamo è un efficace vademecum del viaggiatore; una sorta di promemoria delle cose da fare, o da controllare, per assicurarti di spendere di meno. In verità, c’è anche chi usa tecniche come la prenotazione dell’ultimo momento, confidando in un last minute o nell’abbassamento dei prezzi. Tuttavia, c’è sempre il rischio dell’innalzamento del costo. Se non vuoi avere brutte sorprese, ti consigliamo di leggere il nostro articolo.

Come fare per pagare meno l’hotel

Hai prenotato tutto per il viaggio: l’aereo, le mostre d’arte ed anche l’auto da noleggiare, ma ancora non hai scelto l’albergo in cui andare a dormire. Il primo consiglio è prenotare in tempo l’hotel e non aspettare l’ultimo minuto. Scegliere l’albergo quando arrivi a destinazione, comporta il rischio di non trovare camere libere nell’hotel che preferisci o di pagare addirittura di più rispetto alla prenotazione anticipata. Per questo motivo è importante prenotare l’albergo molto tempo prima della partenza e non affidarsi al caso.

E’ possibile anche effettuare la prenotazione degli hotel online, scegliendo tra:

  • la classica prenotazione sul sito dell’albergo che hai scelto;
  • la prenotazione su siti affidabili, che offrono questo tipo di servizi, come Booking, Trivago o Expedia.

Tuttavia, esistono anche altre alternative perché, ad esempio, potresti decidere di non andare in albergo ma di affittare una camera o un appartamento. In questa ipotesi, dovrai solo scegliere i siti specializzati per questo servizio, come Airbnb o Homeaway, e cercare la casa dove pernottare. Il sito ti permetterà di entrare in contatto con il proprietario dell’appartamento e di procedere al pagamento, fornendo tutti i tuoi dati.

Quando conviene prenotare l’hotel?

Gli alberghi, di norma, risultano affollati nella stagione estiva e in quella invernale. La maggior parte delle persone sceglie di andare in ferie nei periodi che coincidono con l’arrivo dell’estate, della neve o delle feste invernali. Gli albergatori sono consapevoli di questa necessità dei turisti e, per aumentare il proprio guadagno, alzano i prezzi delle camere proprio in quei mesi. Ma quando c’è alta stagione? Ogni albergo ha maggiori visite in una parte specifica dell’anno che dipende dalla zona in cui si trova.

Di norma, l’alta stagione è:

  • il periodo che va da giugno a settembre per gli alberghi che si trovano nelle zone balneari;
  • il periodo che va da dicembre a febbraio per gli alberghi che si trovano nelle destinazioni invernali;
  • ogni festività, comprese ad esempio le date di Pasqua e di Natale, per gli alberghi che si trovano nelle metropoli o nelle mete gettonate durante tutto l’anno.

Una volta capita qual è l’alta stagione della tua meta, il segreto per spendere di meno consiste nello scegliere la pernottazione nella bassa stagione.

Se la tua meta si trova in una zona marittima, ti conviene prenotare il viaggio nei mesi invernali perché in quel periodo corrisponde alla bassa stagione.

La regola della prenotazione del venerdì sera

Un altro consiglio troppo spesso sottovalutato dai viaggiatori è quello di evitare di trascorrere il venerdì sera in albergo. In genere, tutti i viaggiatori decidono di fare i propri spostamenti approfittando del weekend e richiedono sempre i venerdì sera per massimizzare i tre giorni del fine settimana. L’elevata domanda delle prenotazioni nel venerdì sera fa sì che cresca il costo delle stanze in questo giorno rispetto ad altri.

Se, quindi, viaggi nel week end puoi sempre risparmiare sulla prenotazione dell’hotel, scegliendo come giorno di arrivo il sabato anziché il venerdì. Se arrivi presto, puoi sempre lasciare i bagagli in portineria, iniziare a goderti la città e, a fine serata, rientrare nella tua camera.

Dove conviene prenotare l’hotel?

Quando scegli l’albergo in cui pernottare, non dimenticare di controllare il costo dei trasporti pubblici nella città in cui andrai. Generalmente, all’estero i costi dei trasporti sono più cari rispetto a quelli italiani. Se scegli un albergo per il suo basso prezzo probabilmente è perché l’hotel si trova un po’ lontano dal centro. Il ricorso a bus o metro per i tuoi spostamenti, però, potrebbe incidere in modo importante sul budget a tua disposizione, annullando di fatto il risparmio che pensavi di aver fatto.

Viceversa, se la tua ricerca ha dimostrato che i costi dei trasporti non sono dispendiosi, allora potrai scegliere di pernottare nell’hotel un po’ più lontano dal centro, perché potrai risparmiare. Inoltre, in alcune città di turismo internazionale, come le capitali europee che hanno una certa affluenza di visitatori durante tutto l’anno, ci sono i mini-abbonamenti ai mezzi pubblici. Si tratta di abbonamenti collettivi da usare per viaggiare in tram, bus e metropolitana, della durata di 3, 5 oppure 7 giorni pensati per i visitatori e a prezzi ridotti. Ecco spiegato perché, in questo caso, la convenienza dell’albergo che si trova più lontano dal centro non viene eliminata dal costo dei biglietti per i trasporti.

C’è risparmio con le camere rimborsabili?

Alcuni alberghi e siti online ti offrono la possibilità di scegliere le cosiddette camere rimborsabili, cioè camere che puoi prenotare e poi disdire entro un certo periodo di tempo.

Una camera può essere:

  • non rimborsabile, quando paghi in anticipo il costo della prenotazione e non puoi cancellarla;
  • rimborsabile, quando paghi in anticipo il costo della prenotazione, ma puoi cancellarla entro il termine concesso dall’offerta e avere indietro quanto versato. Di norma, le camere rimborsabili costano circa il 10% in più rispetto alle altre, per questa comodità.

La prenotazione di una camera che avviene in specifiche date o in un periodo prestabilito, in genere, non è mai rimborsabile. La prenotazione delle camere rimborsabili ti permette, ad esempio, la comodità di continuare a cercare altre offerte di albergo così se dovessi trovare una proposta migliore a minor prezzo, potrai annullare gratuitamente la prima prenotazione.

Le condizioni di prenotazione dell’hotel

L’ultimo consiglio per risparmiare sul costo dell’hotel è quello di leggere sempre tutte le condizioni dell’offerta che stai per acquistare. Quando prenoti gli alberghi su internet, di fatto, stai concludendo un vero e proprio contratto a distanza che ti obbliga a pagare in ogni caso per la stanza prenotata. Tuttavia, alcuni alberghi ed alcuni siti offrono la possibilità di cancellare la prenotazione online, e quindi di liberarti dal contratto, se la disdetta avviene nel termine di tempo da loro offerto.

Il fatto che una prenotazione sia cancellabile o meno, dunque, dipende dalla proposta dell’albergo e viene descritta nelle condizioni dell’offerta.

Pertanto, se vuoi evitare brutte sorprese, ricorda di leggere sempre la descrizione dell’offerta in cui sono indicati:

  • le condizioni di cancellazione della prenotazione, ad esempio, se la prenotazione è cancellabile e, in caso affermativo, entro quanto tempo puoi farlo;
  • la presenza di tasse da pagare in aggiunta al costo della prenotazione, ad esempio, per imposte di soggiorno;
  • l’inclusione nel pagamento della colazione (oppure se il costo va sostenuto a parte);
  • la tipologia della camera che si sta prenotando, ad esempio, se si tratta di una camera semplice o di una deluxe.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube