Bollette e scadenze fiscali: in arrivo lo stop per coronavirus

24 Febbraio 2020
Bollette e scadenze fiscali: in arrivo lo stop per coronavirus

Il Governo sta predisponendo le misure urgenti per famiglie e imprese, con la sospensione dei termini per i versamenti nelle zone colpite dall’emergenza

Dopo il varo del decreto legge con le misure urgenti per fronteggiare l’emergenza del coronavirus dal punto di vista sanitario, ora il Governo sta realizzando a stretto giro un provvedimento per dare lo stop alle scadenze fiscali, alle bollette e ai pagamenti dei contributi nelle zone colpite dai focolai di infezione, le Regioni dove anche oggi i contagi sono in aumento.

Lo annuncia il vice ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, che dichiara all’agenzia stampa Adnkronos: “Stiamo lavorando al testo di un nuovo Decreto Legge che consenta ai cittadini e alle imprese che ricadono all’interno della zona rossa di affrontare questo periodo di ‘quarantena‘ senza particolari preoccupazioni sotto l’aspetto delle incombenze fiscali e più generalmente per consentire al mondo dell’impresa un’immediata ripresa dell’attività al termine del periodo di isolamento“.

In queste ore, prosegue Castelli, “ho sentito tutti i colleghi di Governo, per fare in modo che il testo del Decreto sia il più completo possibile. Con il Ministero dello Sviluppo Economico e le Agenzie fiscali stiamo rifinendo il testo, che sarà pronto nelle prossime ore per approdare in Consiglio dei Ministri”.

Tra le diverse misure che interverranno a sostegno di famiglie e imprese “prevederemo sicuramente la sospensione del versamento di tributi, bollette e contributi previdenziali. Il Ministro Patuanelli vedrà domani le categorie produttive per un confronto sulle ulteriori misure da adottare per tutelare il tessuto imprenditoriale del Paese”, conclude Castelli.

Il provvedimento è molto atteso dai contribuenti, alle prese in questi giorni con le numerose scadenze fiscali del mese  e in particolare per un milione di contribuenti chiamati a pagare la rottamazione ter delle cartelle esattoriali.

Le dichiarazioni del vice ministro forniscono risposta ai numerosi appelli provenienti dalle categorie interessate; anche stamattina la confederazione nazionale Sistema Impresa ha sollecitato “un fondo speciale e interventi a favore delle imprese danneggiate dalle conseguenze del Covid 19” e ha richiesto in particolare di sospendere “le scadenze fiscali e contributive, le rate dei mutui, i pagamenti delle bollette energetiche”, a partire dalla Lombardia e dal Veneto, e questo “almeno per il periodo di durata dell’isolamento, che al momento è stabilito in due settimane”.

Richieste analoghe sono state formulate dal Consiglio nazionale consulenti del lavoro, che scrivendo al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e al ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, hanno sottolineato la necessità di “un ulteriore intervento del governo per disporre la sospensione dei termini di scadenza di tutti i versamenti fiscali e contributivi, nonché di tutti gli adempimenti che quotidianamente le imprese e i consulenti del lavoro che le assistono sono tenuti ad espletare in ottemperanza ad obblighi di legge”; mentre l’Associazione italiana dottori commercialisti (Aidc) in una lettera inviata al ministro dell’Economia e Finanze, Roberto Gualtieri, chiede l’applicazione della rimessione in termini dei contribuenti interessati, “a norma dell’articolo 9 della Legge 212/2000 (Statuto dei diritti del contribuente) nel caso in cui il tempestivo adempimento di obblighi tributari sia impedito da cause di forza maggiore”, aggiungendo che “È indispensabile disporre con urgenza in merito”.

AGGIORNAMENTO: L’agenzia Adnkronos informa la nostra redazione che “E’ al lavoro presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze la task force interna istituita per monitorare l’impatto del coronavirus sull’economia e approntare le misure necessarie. La task force, guidata dal ministro Roberto Gualtieri, sta predisponendo un decreto ministeriale che prevede la sospensione dei versamenti e degli adempimenti tributari negli undici Comuni interessati dalle misure urgenti di contenimento del contagio”.

Le fonti d’agenzia assicurano che “il decreto ministeriale è alla firma del ministro Gualtieri e verrà emanato nel corso della giornata odierna”. “Sono allo studio, inoltre – aggiungono le stesse fonti – misure aggiuntive per un prossimo provvedimento legislativo
d’urgenza che preveda ulteriori disposizioni a sostegno dell’economia e delle imprese che hanno subito ripercussioni negative dalla
diffusione del virus”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube