Coronavirus: l’etilometro può diffondere il contagio?

25 Febbraio 2020 | Autore:
Coronavirus: l’etilometro può diffondere il contagio?

Torino: niente più controlli con l’alcoltest per evitare la diffusione del Coronavirus.

Nelle ultime ore, il Coronavirus si sta diffondendo in Italia ad una velocità impressionante. Cresce il bilancio delle vittime colpite dal Covid-19 nelle aree del focolaio, in particolare in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Il propagarsi del virus ha portato all’adozione di provvedimenti straordinari per limitare il contagio. Proprio ieri, il Governo ha adottato un decreto legge che contiene le misure urgenti sul contenimento e sulla gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Numerose restrizioni per quanto riguarda gli spostamenti delle persone, la circolazione dei mezzi e l’organizzazione di manifestazioni e concorsi, ecc.

Il Coronavirus preoccupa la popolazione. Per limitarne la diffusione, la Polizia Stradale e le Forze dell’ordine hanno nuovi protocolli da seguire. Coronavirus: l’etilometro può diffondere il contagio? In uno stato di emergenza scatenato dal Covid-19 cambiano le modalità di controllo degli automobilisti. La notizia riguarda la sospensione degli accertamenti correlati ad alcoltest e la positività agli stupefacenti.

La Polizia Stradale e le altre Forze dell’ordine infiggeranno comunque sanzioni amministrative in presenza di «circostanze sintomatiche dell’esistenza dello stato di ebbrezza, desumibili in particolare dallo stato del soggetto e dalla condotta di guida» [1].

Il sospetto di guida in stato di ebbrezza può essere confermato da elementi come: l’alito vinoso, gli occhi rossi, il parlare in modo disconnesso, l’incapacità di stare in piedi o di camminare diritto, la perdita del senso di orientamento.

Coronavirus: niente più controlli con l’alcoltest

Dopo i primi casi di coronavirus in città, la polizia municipale di Torino ha deciso di non effettuare più controlli attraverso l’etilometro. Si teme che l’uso dell’alcoltest possa diffondere il contagio; pertanto, è preferibile controllare gli autisti sospetti a qualche passo di distanza.

In una circolare divulgata dal dirigente comunale Gianmatteo Cicotero, si legge che: «A seguito del recente contagio sul nostro territorio, ritengo opportuno uniformarsi alle disposizioni della polizia stradale, sospendendo con effetto immediato tutti gli accertamenti correlati alle apparecchiature con etilometro e sostanze psicotrope. Le pattuglie siano esclusivamente di viabilità evitando il più possibile il contatto con l’utenza, indossando in tal caso sistemi di protezione».

Il ministero dell’Interno ha rilasciato anche un vademecum per le forze di polizia al fine di ridurre al minimo il pericolo contagio (Prot. 850/A.P.1- 1596 del 22 febbraio 2020).

Nei servizi di controllo del territorio, come quelli svolti dalla Polizia Ferroviaria o Stradale, il personale operante deve dotarsi di guanti e maschere facciali FFP3 da utilizzare qualora dovessero verificarsi concrete condizioni di rischio.

Il provvedimento resterà in vigore finché non ci sarà una nuova comunicazione da parte delle autorità.

Approfondimenti

Per ulteriori informazioni leggi i miei articoli:


note

[1] Art. 379 co.3 D.P.R. n. 495 del 16.12.1992.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube