Diritto e Fisco | Articoli

Cane aggredisce intruso: si può essere denunciati?

3 Aprile 2020 | Autore:
Cane aggredisce intruso: si può essere denunciati?

C’è una responsabilità penale o civile se l’animale domestico azzanna un ladro? È obbligatorio il cartello che avvisa della sua presenza?

Il mio vicino di casa ha un cartello appeso sul cancello che riporta la foto del suo cane e questa scritta: «Hai dei dubbi sull’esistenza della vita eterna? Scavalca la recinzione e li risolverai». Un modo spiritoso di sostituire la solita avvertenza «attenti al cane» che campeggia all’entrata di molte villette. Ma se qualche sprovveduto ignora il messaggio e prova, comunque, a entrare in casa tua senza permesso e sfidando l’animale, che cosa può succedere? Se un cane aggredisce un intruso, si può essere denunciati?

La prima cosa che penserai è che se non avesse violato il tuo domicilio, cioè se non fosse entrato nella tua proprietà senza essere autorizzato a farlo, non avrebbe dovuto fare i conti col tuo mastino. Ma il fatto che lui abbia scavalcato la recinzione giustifica il danno eventualmente subìto? Oppure sei obbligato a tenere il cane legato ad una catena quando tu non sei con lui (ad esempio di notte) in modo che non possa provocare delle lesioni a qualcuno? Se non lo fai ed il tuo cane aggredisce un intruso, si può essere denunciati? Ecco che cosa dicono in proposito il Codice civile ed il Codice penale.

Aggressione del cane a intruso: è reato?

Per sapere se quando un cane aggredisce un intruso si può essere denunciati, bisogna vedere se e quando è reato impedire che l’animale possa provocare delle lesioni.

Leggendo con attenzione il Codice penale, troviamo un articolo [1] che esclude la responsabilità per qualsiasi reato di fronte all’esercizio di un diritto. Ora tu penserai che difendere la tua proprietà e la tua famiglia da eventuali intrusioni, soprattutto di notte, sia un tuo diritto. E, in effetti, è così. Purché, però, lo strumento della difesa sia proporzionato all’offesa.

È su quest’ultimo aspetto che bisogna fare molta attenzione, cioè su come ci si difende per evitare che entrino i ladri in casa. La legge vieta degli strumenti drastici per proteggere l’esterno dell’abitazione, come ad esempio una cancellata elettrica che possa provocare delle ustioni o delle lesioni gravi all’intruso. Ma nulla ti vieta di mettere del filo spinato o dei cocci di bottiglia attaccati con il cemento al muretto. Così come nessuno ti vieta di tenere un cane sciolto di notte per farti la guardia, anzi: il nuovo regolamento condominiale considera nulla ogni clausola o disposizione che impedisca ad un vicino di tenere con sé un animale di compagnia, a meno che tale divieto venga approvato all’unanimità dall’assemblea.

Altro discorso è che tu abusi del tuo mezzo di difesa. Per capirci. Immagina che un ladro tenta di scavalcare il tuo muretto di notte per entrare a rubare nella tua proprietà. Il cane lo sente, abbaia, va incontro al ladro e questo tenta la fuga. Tu, che hai sentito il trambusto, ti alzi dal letto, scendi ed aizzi il cane contro il ladro, ormai prossimo al muretto per scavalcarlo di nuovo e scappare a gambe levate. Il cane, però, è più veloce, lo raggiunge e lo aggredisce procurandogli delle lesioni. Ecco, in questo caso commetti reato, poiché hai voluto che il tuo animale aggredisse una persona che, ormai, non rappresentava più un pericolo, visto che stava fuggendo. Quella persona potrebbe denunciarti.

Aggressione del cane a un intruso: quando è illecito?

Come abbiamo appena visto, per il cane che aggredisce un intruso entrato furtivamente nella tua proprietà non si può essere denunciati, cioè non si commette reato, a meno che si aizzi l’animale contro una persona in fuga che non rappresenta più un pericolo. Ma ci sono altri tipi di responsabilità?

Per avere una risposta a questa domanda, dobbiamo cambiare libro e consultare il Codice civile che, in proposito, recita: il proprietario o chiunque si serva dell’animale è responsabile per i danni da questo cagionati salvo dimostrare che l’evento si è verificato per caso fortuito [2]. In quest’ultimo caso, e solo in questo, il padrone di un cane non ha alcuna responsabilità per il comportamento dell’animale.

Ora: che cosa si intende per «caso fortuito»? Si tratta di tutto ciò che può essere imprevisto o inevitabile. Immagina, ad esempio, il cane che perde la testa a Capodanno per il rumore dei botti (per lui insopportabili) o che viene innervosito da un gioco troppo vivace di un ragazzino. Lo stesso vale per lo sconosciuto che penetra furtivamente nella tua proprietà e che il cane non riconosce. Si tratta, come sostiene la giurisprudenza, di un fatto gravemente colpevole e non preventivabile dalla vittima, che si procura una morsicata dal cane per aver tenuto un comportamento negligente o doloso. In conclusione: il proprietario dell’animale non ha alcuna responsabilità se il cane aggredisce l’intruso.

Aggressione del cane a un intruso: il cartello è obbligatorio?

Torniamo al mio vicino di casa, quello del cartello spiritoso con cui annuncia la presenza dell’animale in giardino. Che cosa succederebbe se quel cartello non fosse stato appeso e un ladro scoprisse davvero se esiste l’aldilà dopo essersela vista con il cane?

Sull’obbligo di affiggere all’ingresso di una proprietà il cartello «Attenti al cane» si è pronunciata la Cassazione [3]. E, secondo la Suprema Corte, non è affatto obbligatorio. Il che non esime il proprietario dalle sue responsabilità se l’animale aggredisce e provoca delle lesioni ad un ospite o ad un parente che cerca di fargli una carezza. Il padrone, insomma, è tenuto a vigilare e a custodire il cane anche se fuori ha messo un cartello a caratteri cubitali con cui avverte della presenza dell’amico a quattro zampe.


note

[1] Art. 51 cod. pen.

[2] Art. 2052 cod. civ.

[3] Cass. sent. n. 17133/2017 del 05.04.2017.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube