Diritto e Fisco | Articoli

Master e specializzazioni: doppio diploma alla LUISS

23 Settembre 2013
Master e specializzazioni: doppio diploma alla LUISS

Dopo una laurea in giurisprudenza o scienze politiche è più che mai necessario specializzarsi. Ma anche per chi ha alle spalle una formazione in ambiti diversi, da quello tecnico scientifico a quello umanistico, spesso è fondamentale acquisire competenze tipiche dell’area giuridica per poter svolgere il proprio lavoro in modo più appropriato.

Due anni di esperienza in Italia e all’estero, la possibilità di conseguire un doppio diploma e di specializzarsi per lavorare nelle istituzioni europee e in ambito internazionale. È questo in sintesi l’offerta del nuovo master in partenza presso la School of government dell’università Luiss di Roma in partnership con il dipartimento di scienze politiche dell’università inglese di Sheffield, una delle più prestigiose del Regno Unito in questo ambito di studi.

Il master, biennale e di primo livello, ha un costo di 15mila euro e prende il via a ottobre (la domanda di iscrizione deve essere presentata entro il 27 settembre), si svolge interamente in inglese e prevede due semestri di studi a Roma e altrettanti in Inghilterra. Oltre ad apprendere i fondamenti di politica economica, macroeconomia e scienze politiche, il corso approfondisce alcuni settori strategici per le relazioni internazionali, dalle politiche di migrazione e integrazione a quella energetica, dalla gestione del mercato del lavoro alla giustizia internazionale.

Oltre alle politiche europee vengono approfondite le relazioni internazionali con i principali paesi, come Stati Uniti e Cina.
Non sono pochi gli sbocchi professionali che un master di questo tipo offre ai diplomati: istituzioni nazionali e internazionali, fondazioni e Ong, multinazionali che necessitano di un consulente esperto di relazioni internazionali.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube