Diritto e Fisco | Articoli

È possibile prorogare il contratto a progetto e a quali condizioni?

28 Novembre 2013
È possibile prorogare il contratto a progetto e a quali condizioni?

Co.co.pro.: le regole per la prosecuzione o la proroga del contratto impongono che vi sia un effettivo progetto e non si tratti di uno strumento per eludere l’applicazione delle norme sul lavoro dipendente.

Il datore di lavoro può prorogare un contratto a progetto a condizione che ricorrano le condizioni già presenti all’atto dell’iniziale stipula del contratto. In altre parole, vi deve essere:

– la presenza di uno o più progetti specifici determinati dal committente e gestiti in modo autonomo dal collaboratore;

– il collegamento a un determinato risultato finale;

– il divieto di svolgere compiti meramente esecutivi e ripetitivi.

Una deroga molto importante è nel caso di contratto avente ad oggetto un’attività di ricerca scientifica: se questa viene ampliata per temi connessi o prorogata nel tempo, il progetto prosegue automaticamente [1].


note

[1] Art. 61 comma 2-bis del decreto legislativo n. 276/2003.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube