HOME Articoli

Lo sai che? Testi e foto su internet: come si cita la fonte senza ledere il diritto d’autore

Lo sai che? Pubblicato il 25 settembre 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 25 settembre 2013

Come si effettua la citazione della fonte e si rispetta il diritto alla paternità dell’opera quando il testo è digitale e si trova in rete?

Il problema principale deriva dalla falsa convinzione comune che, se un testo è su internet, è anche di pubblico dominio. Altre volte si invoca il diritto all’informazione per utilizzare testi presi in prestito da altre fonti.

In generale, il puro e semplice “copia e incolla” di tutto un testo è certamente un illecito (ne abbiamo già parlato qua: “Ecco gli illeciti legati al diritto d’autore”.

Diversa cosa, invece, è quando si cita un estratto di un testo o, anche, un intero paragrafo. In questi casi è necessario citare la fonte di provenienza del testo. Come si fa?

Le norme editoriali si sono assestate nel senso che il requisito minimo (e irrinunciabile) per la corretta citazione delle opere che sono pubblicate su internet è l’url di riferimento: si tratta, cioè, dell’indirizzo del sito (quello che si trova nella barra in alto del vostro browser) e la data di accesso, utile in particolar modo quando la notizia andrà in archivio, poiché, come è noto, i contenuti in rete possono essere cancellati o modificati in ogni momento.

Nel caso invece in cui si parli di immagini, bisogna sfatare ancora di più la convinzione che tutto ciò che sia su Google o su Google Immagini possa essere di tutti e liberamente utilizzabile.

È sbagliato credere che le immagini appartengano a Google o, se su Facebook, appartengano al social network. In particolare, Facebook non è proprietario dei nostri contenuti, ma conserva solo una licenza d’uso (ne abbiamo parlato anche qua “Foto e testi su Facebook: violazione del diritto d’autore?”).

La verità è un’altra: le immagini restano di proprietà dell’autore (a meno che questi non abbia ceduto il diritto di sfruttamento) e la loro presenza su internet non fa cessare questo diritto.

Come si citano le fotografie?

Il problema, ovviamente, non si pone se si ha il permesso da parte dell’autore.

Ma quando non si è ottenuta alcuna autorizzazione dal legittimo titolare, scaricare l’immagine, inserirla nel proprio spazio e linkare alla fonte (o indicarla semplicemente, senza effettuare un collegamento ipertestuale) non è sufficiente per mettersi in regola con i diritti d’autore. È invece necessario ottenere i permessi di riproduzione e comunicazione al pubblico dall’autore.

Ovviamente, il concetto di citazione non può porsi con le fotografie: infatti la citazione riguarda solo porzioni di opera. Come è intuibile, è impossibile effettuare tecnicamente una citazione di una citazione in senso stretto di un’immagine (se non ritagliandola, ma in tal caso si rischia di violare il diritto esclusivo di modifica dell’opera e/o quello all’integrità dell’opera). Per questo motivo, estrapolare un’immagine e caricarla sul proprio server, anche citando la fonte, non è sufficiente.

C’è una scappatoia?

Si, c’è un modo per utilizzare determinate foto.

Bisogna innanzitutto distinguere tra

– opere fotografiche o fotografie artistiche.

fotografia rappresentativa di documenti, scritti, carte di affari, oggetti materiali

fotografie semplici

Fotografie artistiche

Non è una semplice rappresentazione della realtà, ma un’opera a cui l’autore ha dato una sua personalizzazione, una elaborazione artistica e soggettiva.

Esse vengono tutelate per 70 anni dalla morte dell’autore.

Fotografia rappresentativa di documenti, scritti, carte di affari, oggetti materiali, disegni tecnici e simili.

Si tratta di una fotografia documentale e non gode di tutela d’autore. Con la conseguenza che possono tranquillamente essere copiate e riprodotte, senza violare alcun diritto.

Fotografie semplici

Sono quelle immagini di persone o di aspetti, elementi o fatti della vita naturale e sociale, ottenute con il processo fotografico o con un processo analogo.

Si tratta di una foto amatoriale non dotata di particolar apporto creativo.

La tutela del diritto d’autore è di 20 anni, ma non è concessa in modo automatico al fotografo che la divulga. Al contrario, è concessa solo a condizione che sulla foto siano riportati i seguenti dati:

– il nome del fotografo o dell’agenzia fotografica o del committente;

– la data dell’anno di produzione;

– in caso in cui la foto sia stata scattata a un’opera d’arte, il nome dell’autore dell’opera d’arte.

Se mancano questi dati, la foto può ben essere utilizzata e la riproduzione non è considerata abusiva a meno che non venga provata dall’autore la malafede di chi riproduce.

È comunque norma di prudenza, per evitare possibili contestazioni, indicare quanto meno l’url di origine della foto (il link che si trova in alto al vostro browser).

Attenzione! Le fotografie documentali e le fotografie semplici potrebbero essere comunque tutelate dai diritti connessi (per esempio se appartengono a una banca dati, come nel caso di siti che vendono immagini anche di oggetti materiali).

Testi: La riproduzione integrale di un testo è vietata. La citazione di un estratto, invece, richiede l’indicazione della fonte, attraverso la citazione dell’url di origine.

Fotografie: Non essendo possibile la citazione di una foto, la sua riproduzione (integrale) richiede sempre il consenso del suo autore, anche se la foto si trova su Google Immagini o su Facebook.

Tuttavia, nel caso di foto semplici (ossia prive di valore artistico) è possibile la riproduzione quando l’originale non indichi il nome dell’autore e la data di creazione.

La riproduzione di foto documentali è sempre lecita.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Quindi se cerco una foto su google e non ci sono riferimenti all’autore, data e non appartiene ad un sito che vende foto, posso utilizzarla tranquillamente , sul mio sito, in un mio video, ecc ?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI