L’esperto | Articoli

Riscatto laurea: ultime sentenze

9 Aprile 2020
Riscatto laurea: ultime sentenze

Scopri le ultime sentenze su: riscatto degli anni di laurea; rinuncia alla domanda di riscatto degli anni di laurea; trattamento pensionistico; contributi e minimo di contribuzione; domanda amministrativa di riscatto del corso di laurea; termine di decadenza; controversia relativa al diritto al riscatto degli anni del corso di laurea.

Riscatto degli anni di laurea

A seguito della progressiva privatizzazione del rapporto di lavoro dei dipendenti del Banco di Napoli, il rinvio alla normativa sulle pensioni per i dipendenti statali, operato dall’art. 11 dell’all. T all’art. 39 della l. n. 486 del 1895, non riguarda le modalità procedurali per l’ottenimento del diritto alla pensione, ma opera solo come limite negativo, nel senso che il trattamento pensionistico di tali dipendenti non può essere inferiore a quello previsto dalla disciplina applicabile agli statali; ne consegue che, ai fini del riconoscimento delle anzianità particolari indicate dall’art. 105 del regolamento del personale del Banco di Napoli, tra cui quella derivante dal riscatto degli anni di laurea, la denuncia dei titoli utili a tale riconoscimento deve avvenire nel termine di decadenza di novanta giorni dalla nomina in ruolo o dal conseguimento dei titoli, se successivo, previsto dall’art. 106 dello stesso regolamento, senza che tale disciplina convenzionale renda eccessivamente difficile l’esercizio del diritto, nel senso voluto dall’art. 2965 c.c.

Cassazione civile sez. lav., 01/10/2018, n.23773

Quando è ecluso il riscatto degli anni di laurea?

Il riscatto degli anni di laurea non è consentito nei casi in cui, ove anche l’interessato avesse svolto attività lavorativa, non avrebbe comunque potuto provvedere al versamento dei contributi e avvalersi così del relativo periodo a fini del futuro trattamento pensionistico, per inesistenza della tutela previdenziale.

Cassazione civile sez. lav., 24/06/2019, n.16828

Previdenza e pensioni: lavoratori subordinati

La domanda amministrativa di riscatto del corso di laurea rientra tra le prestazioni previdenziali previste a favore di determinati lavoratori subordinati, sicché è ad essa applicabile il termine di decadenza di cui all’art. 47 del d.P.R. n. 639 del 1970, la cui maturazione non esclude peraltro che il riscatto possa essere chiesto successivamente, con riferimento tuttavia ai parametri retributivi in atto alla data della nuova domanda.

Cassazione civile sez. lav., 22/08/2018, n.20924

L’annullamento della rinuncia alla domanda di riscatto degli anni di laurea

Affinché la rinuncia alla domanda di riscatto degli anni di laurea possa essere annullata per incapacità d’intendere e di volere, non è sufficiente dare prova di tale stato attraverso la mera dichiarazione, da parte del legale, di aver compiuto l’atto mentre era in uno stato depressivo melanconico, poiché tale condizione deve essere accertata e deve altresì influire oggettivamente sulla capacità individuale.

Cassazione civile sez. lav., 12/02/2018, n.3323

Il debito relativo al riscatto della laurea 

Nel caso di ricongiunzione contributiva, le somme eccedenti rispetto alla riserva matematica non possono essere opposte in compensazione rispetto al debito derivante dal riscatto degli anni di laurea nè restituite all’assicurato, data l’inesistenza nel sistema previdenziale di un principio di restituzione dei contributi legittimamente versati.

Cassazione civile sez. lav., 15/12/2017, n.30234

Riscatto del periodo di laurea

Il conseguimento di un assegno di ricerca, ponendo in essere una collaborazione stabile con l’ente universitario, è assoggettato ad un prelievo contributivo obbligatorio con la conseguenza che il c.d. riscatto ai fini dell’indennità di buonauscita va assimilato ad una ricongiunzione di servizi prestati e non al riconoscimento di un’anzianità fittizia e convenzionale, come invece accade per il riscatto del periodo di laurea.

Cassazione civile sez. lav., 30/10/2017, n.25756

Riscatto della laurea: giurisdizione esclusiva

Spetta in via esclusiva alla giurisdizione della Corte dei conti la controversia avente ad oggetto il riscatto degli anni di studio universitario ed il ricongiungimento del periodo di riscatto ai fini pensionistici.

Cassazione civile sez. un., 09/06/2016, n.11849

Diritto al riscatto degli anni del corso di laurea

La controversia relativa al diritto al riscatto degli anni del corso di laurea, ai fini della determinazione del trattamento di fine servizio, non ha per oggetto l'”an” o il “quantum” del trattamento pensionistico, ma piuttosto la corretta determinazione degli elementi di computo utili per la determinazione del Tfs, e quindi una questione da devolvere non alla giurisdizione del giudice contabile, bensì a quella del giudice del rapporto di impiego, da individuarsi, nel caso di rapporto di lavoro cessato dopo il 1 luglio 1998, nel g.o., ai sensi dell’art. 69, comma 7, del d.lg. 30 marzo 2001, n. 165.

Cassazione civile sez. un., 07/11/2013, n.25039

Contributi per il riscatto del periodo di laurea

In tema di Irpef, la deducibilità dal reddito complessivo dei contributi previdenziali, prevista dall’art. 10, comma 1, lett. e, d.P.R. 22 dicembre 1986 n. 917 (nel testo anteriore alla modifica apportata dall’art. 13, comma 1, lett. a, n. 1, d.lg. 18 febbraio 2000 n. 47), è limitata ai casi in cui l’obbligo della contribuzione deriva direttamente ed esclusivamente da disposizioni di legge, mentre non è applicabile nelle ipotesi in cui la contribuzione si riconnetta ad una scelta volontaria del lavoratore.

Ne consegue che i contributi versati per il riscatto del periodo di laurea non sono deducibili, allorché siano stati versati prima dell’entrata in vigore dell’art. 13, comma 1, lett. a, n. 1, del d.lg. n. 47 del 2000, al quale ha esteso il beneficio della deducibilità alle contribuzioni facoltative, ma non ha natura interpretativa, e, quindi, efficacia retroattiva, senza che ciò possa dare adito a dubbi di legittimità costituzionale, in riferimento all’art. 3 Cost..

Cassazione civile sez. trib., 03/02/2012, n.1569

Computo del riscatto degli anni di laurea

L’azione generale di arricchimento non è proponibile quando il danneggiato avrebbe potuto esercitare un’azione tipica e questa si è prescritta. (Principio affermato dalla S.C. riguardo alla domanda di ricalcolo dell’indennità premio di servizio, con computo del riscatto degli anni di laurea, avanzata da un dipendente Usl oltre il termine di prescrizione quinquennale ex art. 19 r.d. 2 novembre 1933 n. 2418).

Cassazione civile sez. VI, 29/12/2011, n.29916

Riscatto del corso di laurea: domanda amministrativa 

La domanda amministrativa di riscatto del corso di laurea rientra tra le prestazioni previdenziali previste a favore di determinati lavoratori subordinati, sicché è ad essa applicabile il termine di decadenza di cui all’art. 47 d.P.R. n. 639 del 1970, la cui maturazione non esclude peraltro che il riscatto possa essere chiesto successivamente, con riferimento tuttavia ai parametri retributivi in atto alla data della nuova domanda.

Corte appello Firenze sez. lav., 22/11/2011, n.1126

Riconoscimento del diritto di riscatto degli anni di laurea

Il diritto dell’interessato a vedere riconosciuto il riscatto degli anni di laurea nel 1996 deve essere riconosciuto applicando le tabelle di riscatto dell’epoca e non invece, come implicitamente suggerito dal Provveditore, a seguito del rinnovo della richiesta da inoltrarsi entro il 31 agosto 1993 con le tabelle superiori allora in vigore.

Consiglio di Stato sez. VI, 05/10/2010, n.7284



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube