Diritto e Fisco | Articoli

Cane chiuso in macchina legge

28 Marzo 2020 | Autore:
Cane chiuso in macchina legge

Cosa rischi se lasci il tuo cane da solo in auto e qualcuno chiama le Forze dell’ordine? Scopriamo insieme che cosa dice la legge.  

Se hai un cane, sicuramente avrai l’abitudine di portarlo con te ogni volta che ne hai la possibilità (in treno, in auto, sulle navi da crociera e in aereo). Un tempo, quando ancora non era vietato entrare negli uffici postali con l’animale, era normale poter notare, mescolati tra la fila, alcuni clienti in compagnia dei loro cani con tanto di guinzaglio e museruola, in attesa del loro turno allo sportello. Oggi, però, è vietato entrare in molti luoghi con gli animali. Quindi, ti chiedi se puoi lasciare il tuo cane in auto il tempo che basta per completare l’operazione all’ufficio postale. Cosa prevede la legge sul cane chiuso in macchina?

Se lasci il tuo animale in auto da solo, e magari sotto il sole, rischi di commettere un reato. Infatti, secondo alcuni studi in presenza di una temperatura esterna di 22 gradi centigradi, la temperatura interna di un’auto lasciata sotto il sole può arrivare a 50 gradi in meno di 1 ora. La legge non fa altro che prendere atto di questa informazione e punire chi, nei periodi caldi, lascia il cane da solo nell’auto per molto tempo, in quanto espone il proprio animale al rischio di morire per asfissia. Scopriamo insieme come non violare la legge.

Cane nell’auto: cosa dice la legge?

Per la legge [1] puoi portare il cane con te in auto, purchè siano rispettati alcuni obblighi stabiliti per la tutela e la sicurezza tua e degli altri automobilisti. In particolare, quando vuoi portare il tuo animale in macchina devi:

  • aver dotato l’autovettura di uno dei dispositivi di sicurezza per il trasporto del cane, riconosciuti dalla legge come validi, come le specifiche cinture di sicurezza, la rete divisoria per auto o il kennel;
  • garantire sempre il riciclo dell’aria nell’auto, sia in viaggio che durante le soste;
  • evitare che il tuo cane durante il viaggio sporga la testa dal finestrino, per ovvi motivi di sicurezza;
  • avere sempre con te la museruola, per poterla adoperare in caso di necessità o su richiesta e delle Autorità, come carabinieri, polizia eccetera.

Ma cosa succede quando sei in auto col cane e devi fare una breve sosta, ad esempio per entrare nel bar dell’autogrill dove è vietato l’accesso ai cani? Puoi lasciare il cane da solo in auto? Scopriamolo insieme.

Cosa rischio se lascio il cane in macchina da solo?

Quando hai la necessità di lasciare il tuo cane da solo in auto in estate, periodo in cui le temperature aumentano, lo fai consapevole del fatto che l’abitacolo dell’auto rischia di diventare una sauna mortale. Ecco perché questa azione, pericolosa per la vita del cane, acquista rilievo penale. Pertanto, se lasci l’animale in macchina sotto il sole, rischi:

  • di commettere il reato di abbandono di animali [2], punito con l’arresto fino a 1 anno o il pagamento di una ammenda da 1.000 a 10.000 euro;
  • di commettere il reato di maltrattamento di animali [3], punito con la reclusione da 3 a 18 mesi o con il pagamento di una multa da 5.000 a 30.000 euro;
  • di violare eventuali disposizioni di ordinanze comunali, come nella città di Roma dove, ad esempio, è fatto divieto di lasciare animali in auto al sole dal mese di aprile a ottobre e le relative violazioni sono punite con multe da 200 a 500 euro.

Cosa faccio se devo lasciare per pochi minuti il cane in auto?

Dunque, può capitare che per una qualunque emergenza o necessità tu debba lasciare il tuo cane in macchina. Come puoi fare per evitare di violare la legge? Quali sono le precauzioni che devi prendere, se devi lasciare il cane in auto? Ricorda di:

  • lasciare il cane da solo in macchina solo per pochi minuti. Porta con te il cane solo quando devi allontanarti per poco tempo. Evita di portarlo con te se devi andare a fare la spesa per tutta la settimana. Andare al supermercato, scegliere gli alimenti per l’intera settimana e fare la fila per pagare è, di per sé, un’attività che ti impegna almeno per mezz’ora. Mentre, se devi recarti in ospedale, per consegnare qualcosa a un tuo parente ricoverato, allora puoi portare il cane con te e lasciarlo da solo in macchina per pochi minuti di assenza;
  • non lasciare il cane da solo in macchina se ha problemi di sovrappeso, se è cardiopatico o se è anziano;
  • parcheggiare l’auto sempre all’ombra, tenendo conto che il sole durante la giornata gira e, quindi, l’ombra si sposta;
  • lasciare almeno due finestrini abbassati, per permettere il ricircolo dell’aria nell’abitacolo. Lo spazio aperto del finestrino deve permettere all’aria di entrare e uscire con facilità, impedendo al cane di uscire dalla vettura;
  • avere in auto delle tendine parasole, da applicare all’occorrenza.

Eseguendo queste semplici accortezze, ti sarà possibile, in caso di necessità, lasciare il cane in auto senza il rischio di risultare responsabile per aver violato la legge.

Cosa devo fare se trovo un cane chiuso in auto sotto al sole?

Tra le notizie di cronaca, sono numerose le vicende in cui gli involontari protagonisti di turno, generalmente dei passanti vicino l’auto in cui era chiuso il cane, decidevano di rompere i finestrini per salvare l’animale. Tuttavia, in questi casi, devi fare attenzione, perché rompere il vetro di un’auto è reato. Ma allora perché quei passanti non sono stati condannati? Perché le prove raccolte avevano dimostrato lo stato di necessità e di urgenza delle singole vicende impedendo all’azione di acquistare rilievo penale. Ad esempio, il cane stava davvero morendo o nel giorno in cui è accaduto il fatto c’erano temperature da record.

Quindi, se noti un cane chiuso in macchina sotto il sole devi:

  • valutare le condizioni dell’auto, ad esempio, se ha qualche finestrino aperto, se la carrozzeria scotta oppure è al riparo dai raggi diretti dal sole;
  • valutare, per quel che si può, le condizioni del cane. Quando vedi un cane in auto, infatti, tu non puoi sapere da quanto tempo si trovi lì. Ecco perché è importante farsi un’idea, il più oggettiva possibile, controllando se l’animale emette lamenti, se è cosciente, se è in stato di agitazione oppure se ha dell’acqua;
  •  non rompere subito il finestrino della macchina, anche perché potresti ferire te stesso o il cane o, ancora, causare la fuga dell’animale. Attendi 5-10 minuti vicino all’auto in cui si trova il cane sia per vedere se il padrone torna o è nei paraggi, sia per fare le tue valutazioni sulle condizioni dell’auto e del cane;
  • chiamare i soccorsi, come la polizia municipale o i carabinieri, se il cane è in stato di malessere e l’auto si trova sotto il sole, oppure è surriscaldata o non ha finestrini aperti, per esporre i fatti e chiederne l’intervento;
  • se hai deciso di rompere il finestrino, perché ad esempio la situazione è molto grave e pensi che prima dell’arrivo dei soccorsi l’animale possa morire, ricorda di prendere tutte le prove dell’emergenza in atto, come video, nomi di persone che possono testimoniare i fatti, eccetera. Infatti, la rottura del vetro integra il reato di danneggiamento anche se, in situazioni come questa, viene di norma ritenuta lecita perché commessa in stato di necessità [4]. Tuttavia, ricorda che se decidi di rompere il vetro dell’auto, in caso di denuncia da parte del danneggiato, dovrai comunque pagare un avvocato per la tua difesa e dimostrare di aver fatto quel danno per la necessità di salvare l’animale dal pericolo di morte.

note

[1] Art. 169 cod. strada.

[2] Art. 727 cod. pen.

[3] Art. 544 ter cod. pen.

[4] Art. 54 cod. pen.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube