Multe per mancata assicurazione: quando non sono valide

29 Febbraio 2020 | Autore:
Multe per mancata assicurazione: quando non sono valide

Secondo la prefettura di Napoli, se non ci sono strumenti di telecontrollo omologati c’è bisogno della contestazione immediata.

Attenzione al verbale che ti arriva a casa perché una telecamera ha rilevato che guidavi una macchina non assicurata. Se non ci sono gli strumenti omologati per verificare la mancata copertura assicurativa e della revisione obbligatoria dell’auto, la Polizia stradale può ricorrere a quelli del telecontrollo. Ma a patto che gli agenti procedano subito al fermo del veicolo e alla contestazione immediata. Così ha stabilito di recente la prefettura di Napoli con una circolare [1].

Il Codice della strada distingue tra strumenti tecnologici omologati per il controllo della circolazione stradale ed altri dispositivi. I primi possono essere utilizzati anche in modalità automatica tenendo conto di alcune indicazioni analitiche previste nei documenti di approvazione.

Il problema si pone con i sistemi non omologati utilizzati dalla Stradale, in un modo che certe volte viene considerato eccessivo. In questo caso, gli organi di polizia possono utilizzare i controllori elettronici solo come una sorta di taccuino operativo. Un aiuto, per intenderci, all’attività materiale degli agenti di strada chiamati normalmente ad occuparsi di fermare il trasgressore e contestare l’infrazione.

Secondo la prefettura campana, però, e salvo situazioni contingenti che vanno debitamente documentate, non è quindi possibile utilizzare in modalità seriale quei taccuini elettronici inviando centinaia di verbali ai trasgressori senza alcuna causa palese che giustifichi la mancata contestazione immediata dell’infrazione.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube