Diritto e Fisco | Articoli

Legge cani esercizi pubblici

26 Maggio 2020 | Autore:
Legge cani esercizi pubblici

Stavi per entrare col tuo cane in un negozio, ma sei stata fermata all’ingresso dal cartello di divieto di accesso per animali? Scopri cosa dice la legge.

Ti sei mai domandato se esiste un divieto generalizzato all’accesso dei cani negli esercizi pubblici oppure se è legittimo vietare al cane l’ingresso in singoli locali? Comprendi che dietro al divieto di ingresso dei cani negli ospedali o allo stadio vi siano giuste ragioni di igiene e sicurezza; d’altro canto, ti viene più difficile capirne la ragione con riferimento ad altri luoghi di intrattenimento. Ad esempio, perché mai il cane non può entrare in un ristorante, al bar o al cinema? A queste e a molte altre domande ti risponderò nel seguente articolo, spiegandoti cosa dice la legge sull’accesso dei cani negli esercizi pubblici.

Partendo dalle regole su come devi portare il tuo cane fuori casa, ti illustrerò quali sono le accortezze da rispettare per entrare negli esercizi pubblici e nelle aree condominiali; ti parlerò dei limiti al divieto di accesso ai cani. Il gestore di un esercizio pubblico può imporre il divieto di ingresso agli animali, a patto che la proibizione non sia illogica (ad esempio, per sola antipatia per gli animali) e che esponga all’ingresso (in modo ben visibile) un cartello contenente l’avviso sul divieto. Cosa puoi fare se il negoziante ti impedisce di entrare col cane, ma non ha esposto il cartello? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Come si porta il cane fuori casa?

Ci sono delle regole che la legge [1] ha stabilito quando porti il tuo cane a passeggio e alle quali devi obbedire per evitare di ricevere delle sanzioni.

In particolare, quando esci fuori di casa devi:

  • portare il cane con guinzaglio e senza museruola oppure con la museruola e senza guinzaglio nei luoghi pubblici, come i giardini pubblici, i marciapiedi, le strade, le piazze ecc.;
  • portare il cane con guinzaglio e senza museruola oppure con la museruola e senza guinzaglio nei luoghi aperti al pubblico, cioè aperti a tutti ma nel rispetto di predeterminate condizioni, come il pagamento di un ticket, l’esibizione di una tessera ecc.;
  • portare il cane con guinzaglio e museruola negli esercizi pubblici, come pub, ristoranti o taverne, e anche nei mezzi pubblici di trasporto, come bus, tram, metro o treni;
  • avere sempre con sé il kit d’igiene del cane, cioè sacchetti e paletta, da usare per prelevare i bisogni del cane e poi cestinarli;
  • portare preferibilmente con sé una bottiglietta d’acqua. da usare per pulire le parti sporcate dall’urina del cane, come muri condominiali, cancelli privati ecc..

Come porto il cane negli esercizi pubblici?

Se devi passare col tuo animale, ad esempio, per le scale di un edificio oppure in un ufficio pubblico o, ancora, in un negozio, ricorda che le regole che dovrai seguire sono quelle relative ai luoghi aperti al pubblico.

La prima cosa che devi imparare, infatti, è la differenza tra:

  • luogo pubblico, che indica le aree di proprietà dello Stato a cui può accedere liberamente il pubblico, come le vie, i giardini pubblici, i marciapiedi, le piazze, le spiagge ecc.;
  • luogo aperto al pubblico, che indica le aree di proprietà privata ma a cui può accedere il pubblico, purchè rispetti le regole e le limitazioni del proprietario. Sono luoghi aperti al pubblico i bar, i ristoranti, gli esercizi pubblici, i condomini ecc..

La differenza tra i due concetti è importante perché mentre nel luogo aperto al pubblico il cane deve indossare sia il guinzaglio che la museruola, invece, nel luogo pubblico il cane può essere condotto alternativamente con guinzaglio oppure con museruola.

Possono vietarmi di entrare col cane nel bar o al ristorante?

La prima cosa da sapere è che non esiste un divieto generale di ingresso ai cani negli esercizi pubblici, come bar, ristoranti, pub o supermercati, così come non vi è un diritto del padrone di portare sempre l’animale con sé.

Le regole da rispettare sono, di norma, sempre le stesse come, ad esempio, l’obbligo dell’uso del guinzaglio e della museruola nei locali e quello del possesso del kit d’igiene del cane, cioè i banali sacchetto e paletta per la raccolta degli escrementi del cane.

Devi tener presente, però, che in materia le regole possono cambiare da città a città, atteso che i Comuni possono scegliere:

  • di vietare in qualunque caso l’ingresso dei cani negli esercizi pubblici;
  • di lasciare la decisione del divieto o del libero accesso dei cani al gestore dell’attività, a condizione che esponga all’ingresso dei locali un cartello specifico.

L’unico vero limite generale all’accesso degli animali, invece, esiste con riferimento al categorico divieto per il cane di entrare in contatto con le sostanze alimentari. Infatti, la legge [2] fa sempre divieto ai cani di accedere nei luoghi in cui si preparano, manipolano o conservano gli alimenti, come le cucine di pub, ristoranti e trattorie, per impedire le contaminazioni degli alimenti.

Tuttavia, il ministero della Salute [3] ha avuto modo di precisare che rimane facoltà, per gli esercenti le attività di vendita al dettaglio di alimenti, di predisporre all’interno o all’esterno degli esercizi appositi spazi in cui i clienti possono tenere i cani, sempre che siano garantite l’igiene e la sicurezza e che, quindi, l’animale non possa entrare in contatto con gli alimenti. Le uniche esclusioni sono previste per i cani guida dei non vedenti e per i cani poliziotto.

Mi hanno vietato l’ingresso ai locali col cane, cosa posso fare?

Come ormai sai, il gestore di un esercizio pubblico che vuole vietare l’ingresso agli animali lo può fare se il motivo del divieto non è irragionevole e, soprattutto, se espone all’ingresso dei suoi locali, in modo ben visibile, il relativo cartello contenente l’avviso del divieto. Ma cosa succede se il gestore della struttura ti impedisce di entrare col cane, ma non ha esposto il cartello?

Per la legge, il divieto è inesistente in quel momento, perché tu prima di entrare nei locali non ne sei stato informato, in violazione degli obblighi stabiliti dalla legge. Quindi, se il gestore insiste nel volerti cacciare fuori dall’esercizio pubblico, puoi chiamare la Polizia municipale per far accertare l’inesistenza del cartello, quindi del divieto, e permetterti l’ingresso nel locale.

Come devo portare il cane nel condominio?

Le regole che devi rispettare quando porti il cane per le scale del condominio o, comunque, attraverso le aree condominiali, sono quelle per i luoghi aperti al pubblico.

Quindi, ricorda che:

  • il cane non può essere mai lasciato da solo a vagare per gli spazi condominiali;
  • devi condurre il cane al guinzaglio e con la museruola;
  • devi avere con te il kit per l’igiene del cane, costituito da busta e paletta, per pulire nel caso in cui all’animale dovesse scappare qualche bisogno.

note

[1] Ord. Min. della salute del 06.08.2013.

[2] Regolamento n. 852/2004/CE.

[3] Note del Ministero della salute n. 11359/2017 e n. 23712/2017.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Mi capita spesso di vedere cani a spasso con i padroni fare pipi sui marciapiedi, pali delle fermate, alberi, fioriere, angoli dei palazzi etc. Mentre non ho mai assistito a qualche operazione di pulizia e/o disinfezione. Cosa prevede la legge in tal senso ? Grazie

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube