Cronaca | News

Ex Ilva: accordo raggiunto con ArcelorMittal

4 Marzo 2020
Ex Ilva: accordo raggiunto con ArcelorMittal

Firmata l’intesa tra i commissari dell’azienda in amministrazione straordinaria e la multinazionale franco-indiana.

Come si auspicava dall’andamento delle recenti trattative, è stato raggiunto l’accordo tra l’ex Ilva in amministrazione straordinaria e ArcelorMittal: lo apprende ora la nostra agenzia stampa Adnkronos.

L’intesa riguarda la modifica del contratto di affitto dei rami d’azienda dell’ex gruppo Ilva ed è stata raggiunta dopo quattro mesi di elaborate discussioni tra le parti, mentre era pendente anche un contenzioso civile che adesso potrà essere estinto.

L’accordo prevede, infatti, la richiesta dell’estinzione delle due cause civili nate dalle controversie sull’applicazione di questo patto. Si tratta di una controversia civile promossa in via ordinaria con un atto di citazione di ArcelorMittal nei confronti di Ilva in amministrazione straordinaria, contenente una dichiarazione di recesso dai patti in precedenza raggiunti, e di un procedimento cautelare d’urgenza nato dal ricorso dei commissari straordinari per impedire che ArcelorMittal si ritirasse dall’accordo sottoscritto nel settembre del 2018.

Il documento che consacra l’accordo di oggi è stato sottoscritto in uno studio notarile e porta la firma, tra gli altri, dell’amministratore delegato di ArcelorMittal Italia, Lucia Morselli, e di due commissari dell’azienda in amministrazione straordinaria.

Il primo effetto della firma di oggi, che assicura la continuità aziendale, sarà quello che l’udienza fissata per il prossimo 6 marzo davanti al giudice di Milano Claudio Marangoni verrà revocata dopo l’intesa extraprocessuale raggiunta.

I sindacati però bocciano l’accordo: in una nota congiunta, i segretari generali di Cgil Cisl Uil assieme ai leader di Fim Fiom Uilm Nazionali rappresentano che “Alla luce dei contenuti appresi, riteniamo assolutamente non chiara la strategia del Governo in merito al risanamento ambientale, alle prospettive industriali e occupazionali del Gruppo. A questa incertezza si somma una totale incognita sulla volontà dei soggetti investitori, a partire da ArcelorMittal, riguardo il loro impegno finanziario nella nuova compagine societaria che costituirà la nuova AMinvestco”, si legge nella nota che sottolinea come il negoziato, che va avanti dal novembre scorso, non abbia mai “alcun coinvolgimento delle organizzazioni sindacali“.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube