Lifestyle | Articoli

Coronavirus, Amazon blocca un milione di prodotti

4 Marzo 2020
Coronavirus, Amazon blocca un milione di prodotti

L’epidemia avanza e, di pari passo, le fake news e i raggiri anche nel mondo dell’ecommerce. Il colosso di Jeff Bezos corre ai ripari contro le finte cure per il Covid19.

Più di un milione di articoli ritirati dalla vendita online. E probabilmente non finirà qui. Amazon prova a mettere un freno agli annunci esca che reclamizzano prodotti per prevenire il Coronavirus o rimedi miracolosi una volta contratto.

Qualcuno ha cercato di metterli in vendita proprio sul gigante dell’ecommerce. Banditi i prodotti costosi, come mascherine e igienizzanti rivenduti a peso d’oro, ma anche diversi trattamenti falsi, spacciati per curativi, per i quali anche l’Organizzazione mondiale della sanità aveva espresso preoccupazione.

Un lavoro faticoso, ma qualcuno dovrà pur farlo, e anche in fretta: sul web, infatti, e ancora adesso su Amazon, nonostante i provvedimenti presi dal numero uno del commercio su Internet, si moltiplica l’offerta di prodotti per combattere il virus a prezzi ancora insolitamente alti, o fatti apposta per lucrare sull’emergenza.

Amazon non ha fornito la sua black list: non sappiamo di preciso quali sono gli oggetti ritirati dal commercio online sulle piattaforme di Bezos strumentalizzando la psicosi del virus. Il colosso di Bezos afferma di monitorare regolarmente i prezzi degli articoli sui propri mercati, inclusi i costi di spedizione. Se vengono praticati prezzi che danneggiano la fiducia dei clienti, Amazon può rimuovere l’offerta, sospendere l’opzione di spedizione o, in casi gravi o ripetuti, bloccare le vendita.

La Bbc ha elencato alcuni articoli tuttora in vendita su Amazon e sfuggiti al monitoraggio: una pila da cinquanta pezzi di maschere chirurgiche di un venditore, per esempio, costa più di 170 sterline (195 euro circa), mentre un’alternativa popolare dello stesso prodotto è in vendita per circa 36 sterline (41 euro circa). Alcuni dei prodotti, poi, non sono nemmeno adatti allo scopo, come polveri usa e getta o maschere chirurgiche. E c’è anche un anomalo proliferare di manuali di sopravvivenza al Coronavirus, con tutto quello che c’è da sapere. Senza considerare, peraltro, che molti aspetti del virus ci sono ancora oggi sconosciuti.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube