Trenitalia: prorogati i rimborsi per rinuncia ai viaggi

5 Marzo 2020
Trenitalia: prorogati i rimborsi per rinuncia ai viaggi

Le Ferrovie dello Stato estendono il bonus ai biglietti acquistati dopo il 23 febbraio se la partenza è annullata per motivi legati all’emergenza coronavirus.

Trenitalia ha prorogato i tempi per le richieste di rimborso dei biglietti su tutte le tratte italiane del Gruppo Ferrovie dello Stato in tutti i casi in cui la rinuncia al viaggio avviene per cause riconducibili al Covid-19, dalla quarantena all’annullamento di meeting, gite scolastiche o vacanze programmate.

Finora i rimborsi Trenitalia per chi rinuncia al viaggio erano previsti solo per i biglietti acquistati fino al 23 febbraio 2020, adesso questa possibilità è estesa anche ai viaggiatori che hanno acquistato i biglietti dopo tale data, indipendentemente dalla tariffa.

Potranno ottenere il rimborso integrale per rinuncia al viaggio presentando la richiesta- come spiega Trenitalia in una nota diffusa dall’agenzia stampa Adnkronos – “entro i termini indicati nelle disposizioni nazionali in materia e giustificando il mancato viaggio con i seguenti motivi:

  • per quarantena, permanenza domiciliare e per tutti i viaggi con arrivo o partenza nelle aree indicate dal provvedimento;
  • per viaggi programmati per partecipare a gite scolastiche, concorsi, manifestazioni, eventi o riunioni che sono stati annullati, rinviati o sospesi;
  • per viaggi programmati verso l’estero dove è impedito o vietato l’arrivo secondo le disposizioni emanate”.

Per i treni a media e lunga percorrenza, il rimborso integrale è erogato in forma di bonus utilizzabile entro un anno. La richiesta può essere effettuata compilando l’apposito web form disponibile su trenitalia.com o presso qualsiasi biglietteria.

Per i treni regionali, il rimborso integrale avviene in denaro. La richiesta può essere effettuata compilando l’apposito modulo on line o presso le biglietterie.

Queste misure – spiega Trenitalia nel comunicato – “si aggiungono a quelle già adottate, in via autonoma e per sensibilità sociale, da Trenitalia che ha garantito alla propria clientela il rimborso integrale, richiesto entro il 1 marzo 2020, di qualsiasi tipologia di biglietti, anche di quelli di solito non rimborsabili, con qualsiasi data di viaggio e con qualunque destinazione”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube