Reddito di cittadinanza: niente pignoramento

7 Marzo 2020 | Autore:
Reddito di cittadinanza: niente pignoramento

Secondo il ministero del Lavoro, il sussidio rientra nei criteri di impignorabilità assoluta in quanto si tratta di una misura di contrasto alla povertà.

Non è possibile pignorare il reddito di cittadinanza, in quando fa parte della categoria dei «crediti aventi per oggetto sussidi di grazia o sostentamento a persone comprese nell’elenco dei poveri, oppure sussidi dovuti per maternità, malattie o funerali da casse di assicurazione, da enti di assistenza o da istituti di beneficenza». Lo ha chiarito il ministero del Lavoro [1].

Va ricordato che, secondo il Codice civile [2], un debitore «risponde dell’adempimento delle obbligazioni con tutti i suoi beni presenti e futuri» tranne in alcuni casi eccezionali che distinguono la differenza tra i criteri di impignorabilità assoluta e di impignorabilità relativa [3].

I primi stabiliscono che, tra le altre cose, non possono essere pignorati «i crediti aventi per oggetto sussidi di grazia o di sostentamento a persone comprese nell’elenco dei poveri, oppure sussidi dovuti per maternità, malattie o funerali da casse di assicurazione, da enti di assistenza o da istituti di beneficenza».

E, secondo il ministero del Lavoro, non c’è dubbio sul fatto che il reddito di cittadinanza faccia parte di questa categoria, poiché si tratta di una misura di sostegno al reddito e di contrasto alla povertà. Significa che il sussidio, in virtù di quanto sancito dal codice di procedura civile, rientra tra i criteri di impignorabilità assoluta e rimane, dunque, blindato.


note

[1] Min. Lavoro nota n. 1631/2020.

[2] Art. 2740 cod. civ.

[3] Art. 545 cod. proc. civ.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube