Politica | News

Parlamento in emergenza, lavora dimezzato

9 Marzo 2020
Parlamento in emergenza, lavora dimezzato

La Camera dei Deputati si riunirà nei prossimi giorni con 350 membri anziché 630 e il Senato con 161 anziché 315, per garantire le attività legislative necessarie. 

I lavori parlamentari proseguono ma a scartamento ridotto: alla Camera dei deputati si procederà “a ranghi ridotti”, con 350 deputati anziché 630 e il Senato avrà 161 membri attivi anziché 315 e rinuncerà alla discussione generale.

Lo hanno stabilito oggi i gruppi parlamentari in una riunione informale; un meccanismo atipico ma ritenuto necessario nel periodo di emergenza Coronavirus, per evitare di bloccare totalmente le attività parlamentari. C’è stato il consenso anche delle opposizioni.

”Il Parlamento non può fermarsi, abbiamo dei doveri nei confronti dei cittadini italiani” ha detto il presidente della Camera, Roberto Fico. “Così abbiamo definito questa modalità straordinaria dovuta all’emergenza attuale e che speriamo di dover adottare il meno possibile. Ringrazio innanzi tutto le opposizioni per la serietà e disponibilità. Medesimo ringraziamento va anche alla maggioranza”.

La “riduzione concordata nel numero di deputati che affluiranno a Montecitorio” sarà tale da “garantire la proporzionalità fra i gruppi stessi e il plenum della maggioranza assoluta dei componenti”, spiega Fico.

Così nei prossimi giorni, già a partire da domani, i lavori della Camera dei deputati andranno avanti, ma con 350 deputati sugli scranni. Tutto questo sia per evitare spostamenti a chi dovrebbe provenire dalle zone del Nord oggetto di restrizioni, sia per rispettare la distanza di un metro e le prescrizioni delle autorità sanitarie per il contenimento del contagio.

Gli accordi raggiunti dovrebbero garantire la proporzionalità fra i gruppi e il plenum della maggioranza assoluta dei componenti, necessaria per l’ok allo scostamento di bilancio chiesto dal governo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

“Il Parlamento continua a svolgere il suo compito. Martedì si discute in Commissione la Relazione che ha ad oggetto lo scostamento di bilancio necessario per fare fronte immediatamente alla crisi. Poi mercoledì il voto in Aula”, scrive su Facebook il presidente della Camera, Roberto Fico.

Anche il Senato, attraverso una dichiarazione della presidente, Elisabetta Alberti Casellati, giunta ora dall’agenzia stampa Adnkronos, garantisce che “anche nell’emergenza, farà la sua parte, garantendo la continuità legislativa”. Casellati aggiunge che “È un momento difficile che riguarda tutta la Nazione da affrontare con buon senso e responsabilità nell’auspicio di ritornare nel più breve tempo possibile alla normalità”.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube