Salute e benessere | Articoli

Coronavirus, ecco il farmaco antiartrite che funziona

11 Marzo 2020
Coronavirus, ecco il farmaco antiartrite che funziona

È il Tocilizumab di Roche. La cura sperimentale di questi giorni sta dando risultati positivi e potrebbe essere adottata come terapia con un protocollo nazionale.

La nuova speranza contro il Coronavirus ha un nome: si chiama Tocilizumab (non è semplicissimo da memorizzare, ma col tempo impareremo). Lo produce l’azienda Roche.

È un nome che circola in realtà da giorni, ma è notizia di oggi, appresa dall’Adnkronos, che uno dei pazienti trattati con questo medicinale ha avuto miglioramenti consistenti nell’arco delle ultime ventiquattr’ore.

Quella che, quindi, fino a pochi giorni fa era una cura sperimentale, come tante se ne stavano testando, adesso sembra diventata garanzia di successo per il trattamento dei casi più gravi di pazienti che hanno contratto il Covid-19, cioè quelli con polmonite interstiziale bilaterale e con bisogno di essere intubati, non riuscendo a respirare da soli. Sono i casi che più preoccupano il personale medico e sanitario di tutta Italia in questo momento. Chi contrae il virus ma non ha sintomi o se la cava con raffreddore e febbre, può restare tranquillamente in casa osservando il periodo di quarantena. Non avremmo, invece, un sufficiente numero di posti di terapia intensiva per assicurare le dovute cure a tutti i casi più complessi, nell’eventualità di un’estensione a macchia d’olio dei contagi nel Paese.

La nostra agenzia di stampa riporta che sono già 6 i pazienti a Napoli che stanno ricevendo questo tipo di terapie. L’adozione di un protocollo nazionale per l’utilizzo del farmaco permetterebbe di salvare la vita a coloro che, a causa del Coronavirus, rischiano più seriamente.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube