Cronaca | Articoli

Attenzione alle truffe delle mascherine

11 Marzo 2020
Attenzione alle truffe delle mascherine

O hanno costi spropositati o non hanno la marcatura Ce e vengono vendute sotto banco da chi lucra sull’emergenza Coronavirus. 

Occhio non solo alle fake news ma anche ai dispositivi di protezione nocivi, anziché utili. Gira perfino questo, in tempo di Coronavirus. Rimedi rivenduti a peso d’oro (ne abbiamo già visti molti, anche sui big del commercio online come Amazon) oppure che promettono di essere efficaci contro l’eventualità di contrarre la malattia e che invece non lo sono.

Giunge notizia dalla nostra agenzia di stampa Adnkronos, per esempio, che la Guardia di Finanza di Brescia ha sequestrato oltre 400 mascherine di protezione individuale prive della marcatura di qualità Ce.

Tali prodotti, oltre a essere potenzialmente nocivi per la salute erano stati  acquistati in nero direttamente dal Brasile, in assenza di qualsivoglia documentazione che ne attestasse la legittima provenienza, nonché la conformità alle disposizioni vigenti in materia sanitaria.

La merce, custodita in un locale nascosto, veniva mostrata solo su specifica richiesta dei vari avventori. Al titolare dell’attività economica sono state irrogate sanzioni amministrative pari a una somma di denaro che oscilla da un minimo di 4500 euro a un massimo di 48mila.

Le mascherine, per essere efficaci, devono coprire naso, bocca e mento, essere composte interamente o in larga parte da materiale filtrante. E devono avere la marcatura Ce, che è l’unica conferma che state comprando in sicurezza e che, quindi, non sprecherete i vostri soldi per un prodotto che non garantisce alcuna tutela.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube