Cronaca | News

Coronavirus: quando finirà?

12 Marzo 2020
Coronavirus: quando finirà?

La pandemia non finirà presto: a rivelarlo il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità.

Gli italiani sembrano aver finalmente capito la delicatezza del momento ed essersi, in buona parte, rassegnati alle misure restrittive. Anzi, l’impressione è stata anche un generale consenso all’ultima misura varata ieri notte dal Governo con cui è stata disposta la chiusura generalizzata degli esercizi commerciali, ad esclusione di quelli di prima necessità. Tuttavia, soddisfatti e meno soddisfatti si chiedono ora una sola cosa: quando finirà il Coronavirus? Il 3 aprile potremo tornare alle nostre vite o comunque far affidamento sul fatto che, dopo tale data, si otterrà un graduale ritorno alla normalità? 

Conoscere una data entro cui gestire la pazienza può servire a rendere meno angosciante l’attesa e serve ad accendere una speranza nel popolo. 

Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, brucia tutte le speranze del popolo italiano. In una intervista rilasciata al Sole 24 Ore, pubblicata stamattina, mostra un atteggiamento molto più prudente, se non pessimistico. Alla domanda del giornalista che gli chiede «Quanto dureranno le misure? Le ultime approvate scadono il 3 aprile?» ha così risposto: «Quello che posso dire è che certamente il 3 aprile l’epidemia non si ferma. Ci vuole tempo. Speriamo che per quella data conosceremo meglio le curve della diffusione e quindi sia possibile valutare se si possano controllare».

Insomma, si tratta di individuare il famoso picco del contagio perché è da quel momento che, se verranno rispettate le restrizioni, si potrà parlare di una discesa. Ma anche su questo punto, Brusaferro mostra un tono scettico: «Non possiamo fare previsioni. Tutte le misure molto forti adottate finora e senza precedenti per il nostro Paese puntano a fare in modo che il picco della curva dei contagi non sia così alto ma si appiattisca in modo che i numeri di chi ha bisogno di ricoveri e ventilazione sia meno importante».

Sembra quindi di capire che il 3 aprile l’epidemia non si sarà fermata e che dovremo attenderci, per quella data, un altro annuncio del presidente del Consiglio con cui allungherà i tempi di permanenza a casa. 



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube