Coronavirus: stop cartelle esattoriali e rate rottamazione

13 Marzo 2020
Coronavirus: stop cartelle esattoriali e rate rottamazione

Rinviati i pagamenti della pace fiscale, bloccati gli accertamenti esecutivi e sospesi i termini di quelli già inviati: lo prevede la bozza del decreto legge in approvazione.

In dirittura d’arrivo il decreto legge per contrastare l’emergenza economica Coronavirus. Rispetto al contenuto iniziale, ora non ci sono più soltanto le disposizioni salva economia individuate nei giorni scorsi ma anche quelle fiscali.

Nella bozza predisposta dal Governo e che dovrebbe essere approvata entro stasera, stando a quanto riporta la nostra agenzia stampa Adnkronos, ci sono numerose misure di sostegno, prima fra tutte la sospensione dell’invio delle cartelle esattoriali e degli atti di accertamento esecutivi; inoltre vengono bloccati i termini di pagamento delle varie forme di pace fiscale, dal saldo e stralcio alla rottamazione ter. Infine, vengono sospesi i termini per pagare o per fare ricorso previsti dalle cartelle già inviate.

Ma il nuovo decreto prevede altre importanti misure di sostegno per le imprese e le partite Iva: è stata inserita infatti la sospensione dei versamenti dei contributi e delle ritenute per le filiere di imprese maggiormente colpite dall’epidemia, a causa della riduzione degli ordini e della contrazione del fatturato e dei ricavi.

Così tra le misure che potrebbero essere approvate già stasera, il Governo, su indicazione del ministero dell’Economia e finanze, ha stabilito anche la sospensione dei versamenti Iva, ritenute e contributi per i contribuenti fino a 400.000 di fatturato per prestazioni di servizi e 700.000 per cessioni di beni.

Altre possibili misure allo studio – che non sono state confermate – riguardano il credito di imposta per gli affitti commerciali per il proprietario che rinuncia a parte della locazione e la deduzione Irpef per le donazioni per combattere il coronavirus.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube