Pesticidi nella frutta secca, ritirati alcuni lotti

13 Marzo 2020
Pesticidi nella frutta secca, ritirati alcuni lotti

L’allarme del ministero della Salute, dopo la segnalazione di un fornitore di bacche di Goji: troppi pesticidi in una partita di noci, mandorle e nocciole.

C’è un nuovo avviso di richiamo da parte del ministero della Salute: stavolta riguarda numerosi lotti di frutta secca mista e sgusciata venduta in buste. Si tratta del “Mix Break Wellness”, marchio Milani frutta secca, lotti di produzione F9107 (busta da un chilo, scadenza 16 aprile 2020), C9143 e A9084 (buste da 280 grammi, scadenze rispettivamente 25 maggio 2020 e 23 marzo 2020), H9085 (busta da 200 grammi, scadenza 25 marzo 2020).
Tutti i lotti considerati a rischio provengono dallo stabilimento di Occhiobello (Rovigo).

Secondo il ministero della Salute, mangiare la frutta dei lotti incriminati equivale a correre un rischio chimico, per la possibile presenza di pesticidi. L’avviso di richiamo arriva dopo il ritiro dalla vendita, alcuni giorni fa, di numerosi lotti di bacche di Goji proprio nell’hinterland di Rovigo. E infatti, nel documento del ministero, si legge che c’è stata una segnalazione da parte del fornitore dell’azienda Milano frutta secca, “il quale non risulta regolamentare per il superamento dei limiti di sostanza attiva Carbofuran e Esaconazolo”. Pesticidi, appunto.

Il ministero avverte: “Si prega di sospendere/ritirare dalla vendita i lotti evidenziati e di darci notizia qualora i lotti indicati siano esauriti”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube