Cronaca | News

Coronavirus: Italia ed Europa a confronto sugli aiuti

14 Marzo 2020 | Autore:
Coronavirus: Italia ed Europa a confronto sugli aiuti

Ecco come i governi del Vecchio Continente stanno affrontando l’emergenza, tra stanziamenti per le imprese e supporto alle famiglie.

Ciascun Paese ha la propria situazione ed ognuno di loro affronta l’emergenza coronavirus a modo suo. All’Italia è toccato lo scomodo ruolo da apripista in quella che è iniziata come epidemia e che si è trasformata in una pandemia. Vista la rapidità con cui il Covid-19 si è diffuso in tutta Europa, i governi sono corsi ai ripari per evitare di ritrovarsi nella nostra situazione, ma qualcuno ha già dovuto mettere le mani in tasca per cominciare ad erogare aiuti ai cittadini e alle imprese.

In Italia, il Governo sta per approvare nelle prossime ore un nuovo decreto che vale 12 miliardi di euro e ha stanziato altri 25 miliardi per ridimensionare la botta economica subita dalle famiglie e dalle aziende, oltre che per allargare scadenze e pagamenti al Fisco e permettere, così, al Paese di prendere un po’ di ossigeno.

In Spagna, il premier Pedro Sanchez ha dichiarato ieri lo stato di allarme, che prevede restrizioni alla mobilità molto simili a quelle che abbiamo in Italia. Il Governo spagnolo non nasconde il timore di entrare in recessione e pensa ad un investimento di quasi 19 miliardi di euro tra liquidità, credito più basso e fondi per incrementare la spesa sanitaria. Ci saranno anche dei congedi in malattia per i lavoratori costretti a rimanere a casa.

In Francia, Emanuel Macron si è limitato per ora a promettere uno slittamento dei pagamenti fiscali e dei contributi sociali.

In Germania, è stato approvato un nuovo pacchetto di sostegno alle aziende con prestiti fino a 400 milioni di euro.

In Inghilterra, il Governo investirà 12 miliardi di sterline e taglierà le imposte alle piccole imprese.

In Danimarca, si prevede il risarcimento per gli organizzatori di grandi eventi cancellati a causa della pandemia, il rinvio del termine di pagamento dell’Iva e iniziative per oltre 13 miliardi di euro a supporto delle aziende.

In Portogallo, si punta a sostenere il turismo attraverso la sospensione temporanea dei contratti di lavoro, il rinvio delle scadenze fiscali e nuovi incentivi.

In Irlanda, sono stati stanziati 3 miliardi di euro per il sostegno al reddito di chi è costretto a rimanere a casa e per aiutare il sistema sanitario nazionale.

In Grecia, sono stati congelati i pagamenti dell’Iva, dei contributi previdenziali e di altri oneri fiscali.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube