Tutti i bonus del Governo per lavoratori dipendenti e autonomi

15 Marzo 2020
Tutti i bonus del Governo per lavoratori dipendenti e autonomi

I benefici economici previsti a sostegno del lavoro nella bozza di decreto legge che sarà emanato dal Consiglio dei ministri nelle prossime ore.

Prende corpo il decreto legge per contrastare l’emergenza sanitaria ed economica Covid-19 che approderà in Consiglio dei ministri stasera per l’approvazione. Numerose le misure in arrivo, dalla sospensione degli adempimenti e versamenti fiscali fino ai congedi parentali e voucher per baby sitter o badanti.

Qui esaminiamo in particolare i bonus previsti per i lavoratori dipendenti e per gli autonomi con partita Iva, secondo quanto risulta dalla bozza del decreto legge predisposto dal Governo ed in possesso dell’agenzia stampa Adnkronos.

Lavoratori dipendenti

Viene prevista l’erogazione di un bonus da 100 euro per i lavoratori dipendenti, pubblici e privati, con reddito complessivo non superiore a 40.000 euro, che, durante il periodo di emergenza sanitaria Covid-19, continuino a prestare servizio nella sede di lavoro nel mese di marzo 2020.

Il premio non concorre alla formazione della base imponibile, ai fini delle imposte dirette, ed è ragguagliato ai giorni in cui il lavoro è prestato nella sede ordinaria.

Il bonus è attribuito, in via automatica, dal datore di lavoro, che lo eroga se possibile con la retribuzione relativa al mese di aprile, e comunque entro i termini previsti per le operazioni di conguaglio. I sostituti di imposta recuperano il premio erogato attraverso l’istituto della compensazione.

Partite Iva 

È prevista l’erogazione di un’indennità di 500 euro una tantum per le partite Iva e anche per i Co.co.co, i lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, iscritti alla Gestione separata, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme di previdenza obbligatoria e ai co.co.co. che svolgono attività in favore di società e associazioni sportive dilettantistiche.

Viene istituito un Fondo di “ultima istanza” per i lavoratori che hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro, e che nel corso del 2019 hanno prodotto un reddito da lavoro non superiore a 10.000,00 euro. Il Fondo che dovrebbe avere una dotazione di 200 milioni di euro è volto a garantire un’indennità ai soggetti interessati i cui criteri di priorità e modalità di attribuzione sono demandati ad un successivo decreto del ministro del Lavoro.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube