Coronavirus: posso andare dal dentista?

16 Marzo 2020 | Autore:
Coronavirus: posso andare dal dentista?

La Società italiana di Parodontologia e Implantologia raccomanda di accedere alle cure dentali solo per le urgenze.

Per contenere la diffusione del coronavirus, la Società italiana di Parodontologia e Implantologia (Sidp) raccomanda alla popolazione di recarsi presso gli studi odontoiatrici soltanto in caso di necessità.

Con molta probabilità, ti starai chiedendo: quando posso andare dal dentista? Innanzitutto, devi contattare telefonicamente il tuo dentista. Egli valuterà se la tua condizione clinica riveste o meno il carattere di urgenza. Ad esempio, in presenza di dolori acuti, infezioni quali un ascesso gengivale, traumi o esiti di eventi accidentali, potrai accedere alle cure dentali.

La Sidp avverte che: “Qualora il paziente fosse un soggetto a maggior rischio di contrarre infezione o manifestasse sintomi riconducibili a infezione da Covid-19 o anche si trovasse in regime di quarantena, sarà necessario rimandare le cure ad un periodo successivo”.

Quali regole rispettare dal dentista?

Per affrontare l’emergenza coronavirus e garantire la sicurezza dei pazienti, una volta arrivati allo studio del dentista, occorre rispettare queste semplici regole:

  • indossare copriscarpe;
  • lasciare cappotti, giacche, borse e zaini in sala d’attesa;
  • rispettare la distanza di sicurezza di almeno un metro nella sala d’attesa;
  • lasciare i cellulari e tablet fuori dall’area clinica;
  • lavarsi le mani (per almeno 20 secondi), evitare le strette di mano con medici e altri operatori.

Occorre mantenere un elevato standard di igiene orale usando costantemente spazzolino, dentifricio e scovolino.

Per rispondere a tutte le domande e fornire consigli utili per il mantenimento della salute della bocca, la Sidp mette a disposizione il numero verde 800 144 979.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube